Pasta fredda con speck, pinoli e pesto di pistacchi

Spread the love

Il caldo si sa, toglie l’appetito, non a me putroppo, ma so che molta gente fa fatica a consumare pranzi completi. Per invogliare tutti a mangiare qualcosa di sano, gustoso, ma soprattutto di freddo, viste le temperature decisamente non esaltanti, vi propongo questa ricetta di pasta fredda che io ho trovato ottima. Pesto di pistacchi, pinoli e speck: un incontro di sapori estasiante, quanto di più invitante ci possa essere.

Se non aveste il tempo necessario per preparare il pesto di pistacchi (anche se devo ammettere che il procedimento non è affatto lungo, l’operazione noiosa potrebbe essere quella di sminuzzare i pistacchi ) vi ricordo che nella maggior parte dei supermercati lo trovate già pronto nei barattolini. La pasta fredda con pesto di pistacchi, pinoli e speck è un primo piatto a mio avviso completo, potreste servirlo come unica portata o al massimo accompagnarla da una fresca insalata.

2 commenti su “Pasta fredda con speck, pinoli e pesto di pistacchi”

  1. Scusa, non vorrei fare la saputella, ma da che ne so io il pesto va fatto nel mortaio e non col mixer che “Brucia” gli ingredienti…..

    Rispondi
  2. @ mirella:
    Ciao Mirella hai ragione, l’ideale sarebbe preparare il pesto con il mortaio,e quando ho del tempo a disposizione lo faccio. Spesso però scarseggia, ed allora pur di gustarlo, cedo a qualche scorciatoia 🙂

    Rispondi

Lascia un commento