Ricette pesce: gli spaghetti alla polpa di granchio con (finta) salsa rosa alla vodka

di Ishtar Commenta



Se siete in cerca di un primo piatto stuzzicante a base di pesce questo è quello che fa per voi. Leggete bene: spaghetti con polpa di granchio e salsa rosa alla vodka. Solo dal titolo della ricetta non vi è venuto un certo languorino? Ecco, io penso che sarebbe opportuno colmare il buco (anzi la voragine) che si è aperta nello stomaco e di mettersi immediatamente all’opera. Procuratevi polpa di granchio e panna da cucina, la vodka ce l’avete già in dispensa? Bene. Allora avete tutto l’occorrente. Giusto per precisare: la vera salsa salsa rosa è una salsa a base di maionese, utilizzata prevalentemente per condire piatti freschi. Quì troviamo la versione con la panna che si presta alla cottura.

Spaghetti al granchio e salsa rosa alla vodka


Ingredienti

200 gr. polpa di granchio | 350 gr. spaghetti | un bicchierino vodka | 250 ml panna da cucina | 300 gr. polpa di pomodoro | prezzemolo | sale e pepe

Preparazione

  Prendere la polpa di granchio. Nel caso fosse in scatola, setacciarla sotto l'acqua per separarla da possibili residui, quindi ponetela in padella con un filo d'olio. Fare cuocere 3 minuti a fuoco lento.

  Quindi aggiungere il bicchierino di vodka, facendo sfiammare la polpa di granchio. A questo punto aggiungere la polpa di pomodoro e fare cuocere qualche minuto.

  Subito dopo spegnere la fiamma e aggiungere la panna, con cui creare il sughetto. Salare.

  Fare intanto cuocere gli spaghetti, scolarli e farli saltare un minuto in padella con il sughetto. A gusto si può aggiungere del prezzemolo tritato subito prima di servire ed una sventagliata di pepe.

Giusto per rasentare la perfezione vi consiglierei di utilizzare della pasta all’uovo fresca, sapete, il risultato in questi casi è ancora più apprezzato. Gli spaghetti con polpa di granchio e salsa rosa alla vodka costituiscono un primo eccezionale. Se mi seguite saprete che raramente i miei articoli trattano primi piatti, ma questo merita, eccome se merita.