Mozzarella di bufala, vacanze in Campania

mozzarella bufala vacanze Campania

Assaggiare la mozzarella di bufala campana, dal nome lungo ma necessario per identificarla e distinguerla da tutte le altre mozzarelle, e facilmente riconoscibile grazie alla presenza dell’apposito marchio che aiuta i consumatori nell’acquisto, può essere un valido motivo per scegliere di trascorrere una vacanza in Campania. Caratterizzata dal colore bianco porcellana e da una superficie liscia e per nulla rugosa, un cuore succoso ed un sapore vagamente acidulo, è uno dei prodotti tipici Campani, ottenuta dal solo latte di bufala.

Cannoli siciliani: i sapori di una terra da scoprire

Cannoli siciliani sapori terra da scoprire

Credo che nessun tipo di vacanza sia quanto mai indicata quanto il turismo enogastronomico soprattutto quando si parla dell’Italia e nello specifico delle sue isole, come la Sicilia ad esempio, ricca di bellezze architettoniche e paesaggistiche, sarà un vero piacere scoprirle anche attraverso i suoi prodotti tipici ed i piatti della tradizione, come i cannoli siciliani. E perchè non cominciare in dolcezza? Dubito che qualcuno non li conosca ancora, le famose cialde di pasta fritta farcite di ricotta zuccherata aromatizzata alla cannella con l’aggiunta dei pistacchi e degli immancabili canditi, anch’essi dalle origini antiche.

Viaggi e gastronomia: i cibi celebri provenienti da tutto il mondo

viaggi gastronomia cibi celebri mondo

Il mondo è un paradiso gastronomico e ogni suo angolo ospita una distinta identità culinaria che vale la pena conoscere. E se questa estate avete intenzione di fare un bel viaggio e andare lontano, potreste avere bisogno di una piccola guida per sapere quali sono i cibi simbolo del luogo che visiterete, cosa vale la pena assaggiare, quali sono i piatti che contribuiscono alla definizione culturale di un luogo. A volte i cibi ci comunicano molto: non servono solo a comprendere quali sono gli alimenti più apprezzati da una cultura ma, a ben guardare, ci rivelano un’aspetto più intimo, cioè quello legato alle tradizioni e alla storia di un paese. Ci parlano delle influenze politiche, della sua geografia, del clima e della cultura in generale. Alcuni piatti hanno superato la prova del tempo e si cucinano allo stesso modo da secoli, altri invece hanno subito l’influsso irresistibile della modernità e si sono adattati alle esigenze del vivere contemporaneo.

Viaggi e buon cibo: vacanze gastronomiche in Italia

viaggi buon cibo vacanze gastronomiche italia

Vacanze e buon cibo sono un connubio inscindibile. E dal mio punto di vista, uno degli aspetti più divertenti di un viaggio è proprio la scoperta delle specialità gastronomiche dei luoghi che si visitano perchè, oltre a farci scoprire nuovi sapori, il cibo è in grado di farci entrare in contatto diretto con i luoghi e i profumi di una località, con le tradizioni e i sapori. L’Italia da questo punto di vista è privilegiata e la cucina italiana non delude mai, ecco perchè abbiamo pensato di suggerirvi alcune mete perfette per una vacanza rilassante caratterizzata dalla buona cucina. Dal nord al sud, la scelta è vastissima. A voi resta solo da decidere se preferite una vacanza al mare o in montagna, all’insegna della natura o del divertimento sfrenato.

Gubbio, una città dalle mille attrattive

Fino al 10 gennaio se volete immergervi nel fascino tipicamente medievale di una città di straordinaria bellezza non dovete far altro che visitare Gubbio. La cittadina già di per sé ricca di testimonianze storiche e archeologiche, che la rendono meta privilegiata del turismo di massa, in queste settimane si presenta ancora più affascinante grazie alla presenza dell’Albero di Natale più grande del mondo che, dalle pendici raggiunge la sommità del Monte Ingino sovrastando l’intera vallata e, al Presepe a dimensione naturale, allestito per le vie del paese.

Comacchio e le sue anguille

Quando si viaggia alla scoperta di un territorio arriva sempre il momento in cui ci si abbandona ai suoi sapori. Chi ama la cucina del territorio non può che rimanere soddisfatto della cucina comacchiese, che dà la massima espressione di sè nei piatti di pesce di acqua salata o di valle.

A Comacchio, spendida città d’arte edificata intorno al 1638, l’aria profuma di mare. Le sue genti, infatti, si sono sempre dedicate alla pesca.  Ancor oggi la cittadina ha saputo conservare nell’aspetto e nelle tradizioni l’originale e forte legame con il mare. Nel vicino porto Garibaldi, al quale Comacchio è collegata da un lungo canale navigabile, l’attività di pesca ogni giorno è piuttosto vivace, con l’andirivieni di pescherecci che rientrano in porto il pomeriggio con preziosi carichi di pesce fresco da assaporare nei numerosi ristoranti della zona o nell’intimità della propria casa seguendo le ricette della tradizione. E parlando di tradizione, non possiamo non far riferimento all’anguilla, che trionfa sulle tavole locali cucinata in mille modi: in graticola, a brodetto, con le verze, marinata.

Cucina Americana: l’Arrosto Cajun

La Louisiana, lo stato Americano bagnato dal fiume Mississippi ed in cui si trova la fantastica e festaiola New Orleans, è qui che vi porterò oggi, attraverso un piccolo viaggio nella cucina di questo territorio. La Louisiana è uno stato in cui, nel tempo, si sono incrociate genti di tutti i popoli e di tutte le razze ed hanno dato vita a culture e tradizioni del tutto nuove che intrecciano gli usi, le tradizioni, le cucine e le lingue di tutta la molteplicità etnica che ha costituito la popolazione di questo stato.

In questo stato si possono distinguere due differenti culture, quella Cajun e quella Creola, con le due rispettive cucine la cucina cajun e la cucina creola. Cozze alla New Orleans, Jambalaya o Popcorn Cajun sono solo alcuni dei piatti che potrete assaporare in questo luogo. Quello che voglio proporvi oggi è un piatto a base di carne, speziato e sostanzioso, l’Arrosto cajun.