La Zuppa di zucca e cavolo nero di Anna Moroni

di Ishtar 0



Camino acceso, freddo fuori, amici riuniti a tavola ed una zuppa di zucca e cavolo nero intorno alla quale stringersi, cosa volere di più dalla vita? E se la zuppa è una di quelle sostanziose, con tanti ingredienti, che la rendono rustica ed irresistibile, e se è la zuppa ideale per combattere il freddo, e se la servite nelle scodelle di coccio, con al centro una fetta di pane tostato ed abbondante olio extravergine di oliva, allora la zuppa di zucca e cavolo nero diventa il piatto ideale da preparare in un periodo come questo.

Zuppa di zucca e cavolo nero


Ingredienti

2 mazzi cavolo nero | 300 gr. zucca | 400 gr. fagioli borlotti secchi | 1 cipolla rossa | 2 foglie salvia | 2 spicchi aglio | 100 gr. lardo | 50 gr. pancetta | 150 ml olio evo | 6 fette pane sciapo toscano | 1 pizzico sale

Preparazione

   La sera prima mettere i fagioli a bagno in acqua tiepida per 12 ore. Trascorso questo tempo farli cuocere per 15 minuti in acqua salata e possibilmente in una pentola di coccio con le foglie di salvia, la cipolla e l'aglio. Pulite la zucca, togliendo i semi e i filamenti interni e tagliarla a cubetti.

   Prendere il cavolo nero, lavarlo accuratamente e tagliarlo a pezzi. Tritate il lardo e la pancetta molto finemente e farli soffriggere in una pentola con 50 ml di olio extravergine di oliva.

   Unire il cavolo ed i fagioli insieme ad un 1 e 1/2 della loro acqua di cottura, la zucca tagliata a cubetti e cuocere per circa 30 minuti.

   Mettere le fette di pane ad abbrustolire nel forno preriscaldato a 190° C. Disporle sopra nelle scodelle in cui servirete la zuppa, versarla sopra e condire con l'olio extravergine di oliva rimasto.

   Servire la zuppa calda.

La ricetta della zuppa è di Anna Moroni, porta la sua firma ed il suo zampino, l’ho vista preparare qualche anno fa alla Prova del Cuoco e da allora la preparo spesso quando ho voglia di qualcosa di coccoloso. Attenzione però, nonostante il nome, la zuppa non è per niente leggera, anzi! Con il suo cavolo nero, fagioli borlotti, aglio e cipolla, ma soprattutto con la pancetta, il lardo e l’olio extravergine di oliva rappresenta un piatto veramente completo, e, se servito in dosi abbondanti, può costituire un piatto unico.

Insomma, la zuppa di zucca e cavolo nero è uno di quei piatti appaganti, che ti lasciano soddisfatti a fine pasto, ma pieni, quindi consiglio di non accompagnarla con un secondo, ma al massimo con un contorno di verdure.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>