Ricette dolci di carnevale: castagnole con crema al limone

di Anna Maria Cantarella 0



Io dolcetti fritti sono una specialità di Carnevale. Tra chiacchiere semplici e al cacao, tortelli, krapfenzeppole e frittelle varie la scelta è davvero impressionante. Io ogni volta che si avvicina il Carnevale cucinerei per giorni, per poter  provare più o meno tutte le ricette di questo periodo, che sono davvero golosissime. Oggi parliamo delle castagnole, le frittelline tipiche del Carnevale che potete trovare in alcune versioni, con liquore all’anice o con l’alkermes, oppure addirittura con il Marsala. In questa veste forse non sono molto adatte ai bimbi, ma ai grandi piaceranno di sicuro.

Quelle di cui vi parlo sono delle gustosissime castagnole, arricchite di una morbidissima crema al limone. Il sapore del limone io lo trovo perfetto per mitigare il sapore del fritto delle castagnole, oltre al fatto che si tratta di una crema che io amo mangiare. Per farcire le castagnole senza spaccarle e rischiando di rovinarle, munitevi di una siringa da pasticcere che vi servirà per inserire la crema all’interno delle castagnole nella giusta misura. Una tasca da pasticcere infatti, rischia di fare un buco troppo grosso.

Castagnole con crema al limone


Ingredienti

300 gr. per le castagnole: farina | 100 gr. zucchero | 80 gr. burro ammorbidito | 2 uova | 1 stecca di vaniglia | 1/2 bustina di lievito | 1 cucchiaio Alchermes | olio per friggere | 3 per la crema al limone: tuorli d'uovo | 1 limone | 2 cucchiaio fecola di patate | 4 cucchiaio zucchero | 250 gr. latte

Preparazione

  Per le castagnole: mettete in una ciotola la farina, le uova, lo zucchero, il burro, la vaniglia, un pizzico di sale, la scorza grattugiata del limone, il liquore e il lievito. Lavorate gli ingredienti fino ad amalgamarli, poi trasferite l'impasto su di una spianatoia leggermente infarinata e impastate fino adottenere un composto morbido (ma non molle) liscio e compatto.

  Lasciate riposare l'impasto per qualche minuto e poi formate dei cordoncini di pasta dello spessore di un paio di centimetri circa e tagliateli a pezzetti grandi come delle grosse nocciole. Formate con i palmi delle mani delle palline. Se volete, incidete la superficie con un taglio a croce.

  Friggete le castagnole un po’ alla volta in abbondante olio e a fiamma bassa, rigirandole nella padella finchè risulteranno ben gonfie e dorate e cominceranno a galleggiare.

  Per la crema: lavorate uova e zucchero, aggiungete la fecola di patate, trasferite in un pentolino e miscelate lentamente il latte.

  Sbucciate il limone e mettete la buccia nel pentolino, quando la crema inizia un poco a diventare più solida togliete la buccia, aggiungete il succo del limone e lasciate cuocere qualche minuto sempre mescolando fino a che la consistenza raggiunta non è quella di una crema.

Se non avete la siringa da pasticcere potete provare a usare un beccuccio sottile di una normale sac à poche. Quando le castagnole saranno pronte da servire, spolveratele con abbondante zucchero a velo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>