Dolci d’estate: il budino della zia Ida

budino-della-zia-ida

TEMPO: 1 ora circa | COSTO: basso | DIFFICOLTA’: media

VEGETARIANA: SI | PICCANTE: NO | GLUTINE: NO | BAMBINI: NO


Questo dolcino, nonostante il nome che richiama quasi immediatamente ai fanciulli e nonostante il resto del titolo “zia Ida” che può far pensare a qualcosa di genuino e un po’ casereccio, bè, diciamo che il testo della ricetta potrebbe davvero portarvi fuori strada!

Questo budino è davvero adatto per una serata tra amici. Offrite qualcosa da bere, magari di forte, whisky, rum, o anche qualche cocktail che però non sia molto fruttato, e poi vi presentate ai vostri ospiti, magari in giardino, o sul terrazzo, ma andrà benissimo anche nel vostro salottino, con questo delizioso budino superalcolico! Certo, può andare bene anche dopo una cena, ma io credo sia davvero perfetto se invitate a casa degli amici direttamente sul tardi, perchè fuori è troppo caldo, o perchè sono amici che non vedete da tempo e volete fare due chiacchiere tranquillamente, insomma, questa è un dolce davvero da gustare come se fosse un liquore di quelli vischiosi, che si bevono lentamente, ed è giusto ogni tanto concedersi anche una serata così, senza fretta,  evitando il caldo dei locali e la confusione dei banconi, senza però farsi mai mancare qualcosa di buono da mangiare e da offrire.

Budino della zia Ida

Ingredienti per 4-6 persone:

100gr. di burro | 100gr. di zucchero a velo | 50gr. di cacao amaro | 50gr. di cacao dolce |  4 uova | 1 liquore: Kummel


LA PREPARAZIONE:

  1. Rassodate le uova immergendole in acqua in ebollizione e lasciandole bollire per 10 minuti, quindi tuffatele in acqua fredda. Setacciate lo zucchero, il cacao amaro e quello dolce, in modo che vengano elimininati tutti gli eventuali grumi.

  2. Con acqua bollente scaldate una terrina, poi asciugatela con cura e lavoratevi con un cucchiaio di legno il burro, già ammorbidito e ridotto in pezzetti, fino a montarlo, e poi aggiungetevi lo zucchero, tutto il cacao e i tuorli sodi passati al setaccio. Unite poco alla volta anche il liquore, 4 bicchierini in totale.

  3. Quando tutti gli ingredienti si saranno ben amalgamati foderate uno stampo della dimensione che desiderate con una garza pulita e spruzzatela con poco liquore. Versate il composto e livellatelo bene, mettete in frigo fino a quando si sarà rassodato.

  4. Volendo potete foderare lo stampo anche con savoiardi, o con delle fette di Pan di Spagna, bagnati con del Kummel, a cui prima avrete mescolato due cucchiai di zucchero sciolto in mezzo bicchiere d’acqua.

  5. Al momento di servire capovolgete il budino su un piatto da portata, levate la garza e se volete decorate con panna montata e ciliegie.

Vedrete che questo dolce sarà davvero squisito. Peccato che vista la grande quantità di liquore utilizzato, soprattutto foderando lo stampo con i savoiardi o il Pan di Spagna, non sia assolutamente adatto per i bambini.

[photo courtesy of Empatheia]

2 commenti su “Dolci d’estate: il budino della zia Ida”

Lascia un commento