Morir Soñando: la deliziosa bevanda latte e succo d’arancia

Volete sorprendere gli ospiti a casa per una serata tra amici? Gestite un bar ed i vostri clienti desiderano un drink che gli ricorda l’estate appena finita? Bene allora siete nel posto giusto. A breve tutti i passaggi per creare questa ricetta di una bevanda fresca e particolare: il Morir Soñando!

Morir Soñando

Ingredienti:

  • 2 tazze e mezza di succo d’arancia
  • 1/2 tazza di latte intero
  • 1/4 di tazza di yogurt greco
  • 55gr di arancia tagliata a fettine (scorza compresa)
  • cubetti di ghiaccio q.b.
  • 2 cucchiaini di zucchero

Le fasi di preparazione sono semplici e seguono tre passaggi veloci:

  1. Mescola zucchero, latte e yogurt insieme in una grande brocca. Esegui questa operazione fino a sciogliere completamente lo zucchero.
  2. Versare lentamente il succo d’arancia nella miscela di latte, mescolare continuamente fino a quando non sarà ben amalgamato.
  3. Aggiungere i cubetti di ghiaccio e servire subito con le fettine d’arancia per guarnire (vedi foto)

Consigli utili

Mischiare latte e succo d’arancia potrebbe creare dei grumi. Ecco quindi alcuni consigli per mantenere la miscela setosa per avere un risultato liscio e gradevole alla vista:

  1. È d’obbligo mantenere alla stessa temperatura sia il latte che il succo d’arancia prima di mescolarli insieme. Finché sono entrambi refrigerati o tenuti a temperatura ambiente, sei a posto.
  2. Assicurati di goderti questa bevanda subito dopo che è stata miscelata. Per evitare che il succo si coaguli formando i suddetti grumi, aggiungi i cubetti di ghiaccio per raffreddarlo ed evita di metterlo in frigorifero.
  3. Nella fase di mix del composto di latte, versate lentamente il succo d’arancia mentre si continua a mescolare senza sosta il tutto.

È importante quindi per la riuscita del drink seguire esattamente questi passaggi. Questi aiutano a prevenire la separazione del latte dal succo d’arancia ottenendo un risultato che potrebbe alterare anche l’esperienza degustativa.

Cocktail, la classifica dei più venduti nel 2018

Quali sono stati i drink più bevuti nel 2018? La classifica è stata stilata da Drinks International che ha reso noti i 50 best sellers nel 2018, lasciando intendere che la vincere è la tradizione, seppur insediata da un certo interesse nei confronti dell’innovazione. Il primo posto in classifica viene conquistato dall’Old Fashioned, il drink per eccellenza. 

Vediamo la top ten:

cocktail Cosmopolitan, cocktail, capodanno, cocktail Cosmopolitan

Old Fashioned: primo posto per un cocktail a base di bourbon o single malt che conquista il primato per il quinto anno consecutivo. 

Florence Cocktail Week, la competizione fino al 6 maggio

Ha preso il via nella giornata di domenica 30 aprile la Florence Cocktail Week 2018, il festival della miscelazione e dei cocktail arrivato alla quarta edizione che si terrà fino a domenica 6 maggio nella città di Firenze. Anche in questa occasione il capoluogo toscano ospita una sette giorni all’insegna di corsi, seminari e cocktail che verranno preparati e serviti da 21 locali fiorentini.

La kermesse, patrocinata con il Comune, è veramente ricchissima e vede la presenza anche di Philipe Bischoff del Manhattan Bar di Singapore che farà parte della giuria insieme ai bartender Lucia Montanelli e Daniele Gentili e al giornalista Federico De Cesare Viola. 

Capodanno, i dieci cocktail più famosi

Che cosa si beve in tutto il mondo in occasione del Capodanno? A selezionare i dieci cocktail più amati e più diffusi a livello internazionale, ci ha pensato Volagratis che ha indicato che cosa scegliere nel momento in cui si decide di essere viaggiatori di Capodanno all’insegna di una geografia delle bevande. 

cocktail Cosmopolitan, cocktail, capodanno, cocktail Cosmopolitan

Samoa: l’isola del Pacifico è fra i primi a festeggiare l’arrivo del nuovo anno con cocktail coloratissimi a base di frutta, preparati con prodotti biologici e locali dai bartender locali, dalla pina colada rivisitata con banane Misiluki al cocktail con vodka e sasalapa.

Università di Firenze cerca assaggiatori di cocktails

AAA. Cercasi assaggiatori di cocktails: questo l’annuncio diramato dall’Università di Firenze che ha sta cercando assaggiatori di cocktail di età compresa fra i 18 e i 40 anni.

Se hai tra i 18 e i 40 anni e ti piacciono i cocktails a base alcolica partecipa alla nostra indagine sul gradimento e le caratteristiche sensoriali ed emozionali delle bevande. 

COCKTAIL

È l’annuncio che si legge nella locandina pubblicata su Facebook che recluta assaggiatori in vista di una ricerca della durata di tre anni oggetto della tesi di dottorato di Lapo Pierguidi e volta alla comprensione del gradimento delle bevande alcoliche, ma anche dei vari effetti che vengono provocati dal bere cocktails. Insomma a ciascuno il suo cocktail sembrerebbe voler confermare

Bar d’Italia 2018, ecco i migliori

Il buon vecchio bar? Non esiste più. Le proposte più nuove parlano di bar dagli allestimenti scenografici, di luogo dove sperimentare, di caffè selezionati e di menù vegani e glutei free accompagnati da aperitivi sfiziosi. Insomma la scelta sia davvero molto ardua e per districarsi, Gambero Rosso offre qualche dritta nella guida Bar d’Italia 2018 premiando non a caso locali che hanno alle spalle i ristoratori.

4 cocktail alcolici famosi, ricette (FOTO)

Entrano di diritto nella nuova guida del Gambero Rosso dedicato ai bar, Amo dei fratelli Alajmo a Venezia, il Caffè Quadri, a Vicenza il Caffè Garibaldi firmato da Lorenzo Cogo,  Hackert a Caserta guidato dallo chef Marco Merola.

Cocktail, due ricette con il Campari

Campari è un liquore alcolico che si ottiene dall’infusione di erbe amare, piante aromatiche e frutta in alcol e acqua. È un vero proprio classico contemporaneo che non ha bisogno di presentazioni che ha mantenuto da anni la sua ricetta originale che è ancora custodita gelosamente e resta segreta.

campari, cocktail

 

Si dice che contenga oltre 80 ingrefenti che restano ancora segreti. Il colore rosso vibrante, l’aroma intenso il gusto amaro lo rendono particolarmente adatto per la preparazione di molti cocktail. Ne proponiamo due molto famosi, imprescindibili per qualsiasi occasione e facilissimi da preparare, ottimi per un cocktail o un aperitivo classico, ma sempre molto apprezzato. 

Stazioni italiane ispirano i nomi dei cocktail

Stazione Centrale di Asti, Stazione Notarbartolo di Palermo, Firenze Santa Maria Novella, Roma Termini: non si tratta d un elenco di stazioni, ma dei nomi cui sono intitolati cocktail e drink. L’idea, che esalta l’eccellenza italiana, è venuta al bartender Paolo Viola, head bartender del Ritorno, il Premium Italian bar che ha inaugurato pochi mesi fa nel lussuoso quartiere di Chelsea, a Londra.

4 cocktail alcolici famosi, ricette (FOTO)

Il progetto in questione si chiama Grand Central Italia ed è un viaggio all’insegna del gusto tra gli aperitivi regionali italiani che vengono abbinati a profumi floreali tipici di ogni regione italiana. E tutti i cocktail ideati da Viola vengono preparati con la base di vino della casa astigiana Giulio Cocchi.

Cocktail con il melone, tre ricette

Eclettico e molto gustoso, il melone è un frutto molto versatile in cucina, profumato e saporito è adatto per la preparazione di piatti dolci, per primi e per secondi e naturalmente è particolarmente adatto per la preparazione di piatti leggeri, come macedonie di frutta, insalate light.

Melone creme fraiche, cocktail, melone,

È ottimo anche per la preparazione di cocktail più o meno analcolici che potrete servire in estate. Vi suggeriamo tre preparazioni di cocktail veloci da preparare con il melone, il Melon kiss, il Mangia e bevi, il melone con le spezie. 

Cocktail hamman di Andrea Breton

Siete mai stati al Café Trussardi alla Scala in quel di Milano? Se non avete mai avuto l’occasione di frequentare questo posto esclusivo o se al contrario siete soliti trattenersi in un posto del genere, potrete in ogni caso tentare di replicare l’esperienza anche a casa vostra.

cocktail hamman

Come? Preparando il Cocktail hamman seguendo passo passo la ricetta dello chef Andrea Berton che viene proposto nel prestigioso locale.

Cocktail analcolico con pesca e mango

In estate la voglia di bevande fresche, subito pronte, prende piede. Ecco che allora può risultare utile una ricettina (si fa per dire) veloce e sfiziosa da realizzare con la frutta di stagione: che ne dite del cocktail analcolico con pesca e mango? Va servito ghiacciato per regalare momenti indimenticabili. Può rappresentare una valida idea per una pausa pomeridiana o da servire agli amici astemi per un aperitivo diverso dal solito. Nulla vieta il fatto di poter unire della vodka per trasformarlo in un cocktail alcolico.

 

Cocktail analcolico pesca mango

 

4 cocktail alcolici famosi (FOTO)

I cocktail sono bevande alcoliche ghiacciate adatte per trascorrere piacevoli momenti in compagnia degli amici. Sono in grado di regalare delle sensazioni uniche capaci di creare un clima di convivialità e divertimento, caratteristiche queste bene accette in estate, stagione caratterizzata dall’arrivo delle ferie e dalla voglia di assoluto relax. Ecco di seguito 4 cocktail alcolici famosi con annesse foto, che vi torneranno senza dubbio utili per la prossima rimpatriata.