Ricette estive facili, frittate “mediterranee” ripiene

di Claudia 0



A vederle così queste frittate ripiene sembrano più delle omelette, ma non lasciatevi ingannare dal fatto che una volta pronte e “farcite” le ripiegherete su loro stesse per formare delle squisite piadine di frittata! La preparazione sarà esattamente uguale a quella di una classica frittata, solo che la trovata originale, e mediterranea, è proprio quella di non andare a inserire gli altri ingredienti all’interno dell’impasto, anche se sappiamo quanto mozzarella e pomodori ci stiano bene, ma visto che siamo in estate andiamo a preparare una versione più fresca, ripiena “a crudo”, che renderà quindi le frittate buonissime, più leggere e adatte anche un bel pranzo estivo, rinfrescante a modo suo, grazie alla mozzarella, che diventerà un po’ filante con il calore della frittata, ma che conserverà la sua bontà fresca insieme ai pomodori.

Uno dei trucchi per preparare un’ottima frittata è quello di sbattere le uova solo leggermente, dopo aver aggiunto un pizzico di sale, e se vi piace e si sposa con gli altri ingredienti anche un cucchiaino di parmigiano grattugiato. Se volete preparare un’omelette invece sbattete le uova più a lungo, lavoratele con cura, aggiungendo il latte.

Frittate "mediterranee" ripiene


Ingredienti

8 uova | 4 pomodori | 200 gr. mozzarella di bufala | 1 cucchiaino origano secco | 20 gr. acciughe sott'olio | 1 ciuffetto basilico | 5 cucchiaio olio extravergine di oliva | sale

Preparazione

  Sbollentare i pomodori, spellarli, privarli dei semi e tagliarli a dadini, quindi metterli in una ciotola, e dopo averli conditi con un cucchiaio d'olio aggiungere la mozzarella, sempre tagliata a dadini, le acciughe a pezzetti, l'origano e le foglie di basilico spezzettate.

  In una ciotola rompere due uova, sbatterle leggermente, unendo una presa di sale e preparare una frittata, aggiungendo in una padella antiaderente un cucchiaio d'olio.

  Cuocere bene, senza bruciarle, le quattro frittate da ogni lato, infine distribuire il composto di pomodori, mozzarella e acciughe sulla metà di ogni frittata e ripiegarle (come delle omelette) prima di servirle.

Per le frittate ripiene, che prevedono la cottura degli ingredienti che metterete all’interno, come ad esempio la tortilla di patate, preparateli sempre prima, ben cotti, la frittata non ci mette moltissimo ad essere pronta e se lasciate le patate, o altre verdure, o la carne, un po’ crude rischieranno di non cuocersi e rovineranno la vostra buonissima frittata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>