Secondi piatti estivi: il pesce spada marinato

di Claudia 3

TEMPO: 30 minuti | COSTO: medio | DIFFICOLTA’: media

VEGETARIANA: NO | PICCANTE: NO | GLUTINE: NO | BAMBINI: SI


Devo ammetterlo, non sono ancora tanto brava a cucinare il pesce! E intendo proprio tutta la trafila di preparazione e anche di acquisto! Quindi sceglierlo, pulirlo e poi sperimentare un po’ di ricette, sempre quelle solite che mia nonna prima e mia mamma poi, mi hanno permesso di gustare nel corso degli anni, prima che venissi a vivere da sola! Insomma, comprare dei prodotti surgelati, scongelarli e farci una pasta non lo considero come saper cucinare il pesce, anche se il risultato è sempre ottimo. Mi piace molto preparare i fusilli con zucchine, philadelphia e gamberetti, ma i gamberetti li compro “già pronti” diciamo. Insomma, mi manca proprio questo passaggio, ma credo sia normale, il pesce è una delle cose più difficili da cucinare in modo impeccabile!

Sfogliando qualche libro di ricette ho pensato che la marinatura fosse un buon metodo per cominciare, ti dà la possibilità di far insaporire il pesce, pesce spada in questo caso, e poi la cottura risulta più semplice, basta un attimo, come in questa ricetta, e il risultato funziona. Provare per credere!

Pesce spada marinato

Ingredienti per 4 persone:

400gr. di pesce spada | 2 limoni | misto di pepe pestato | 1 foglia di alloro |  6 cucchiai d’olio | vino bianco | lattuga | sale

LA PREPARAZIONE:

  1. Lavate i due limoni. Uno dei due spremetelo bene, l’altro affettatelo. Sistemate il pesce spada in un piatto ovale, largo e leggermente fondo, irroratelo con il succo di limone e due cucchiai di olio. Laciate che si bagni un po’ per qualche minuto.

  2. Cospargete poi il pesce con il misto di pepe macinato, spezzettate una foglia di alloro e spargete  anche quella sul pesce spada. Aggiungete anche la metà delle fettine di limone e lasciate riposare per 2o minuti.

  3. Fate scaldare 4 cucchiai di olio in una padella e nel frattempo scolate il pesce spada dalla sua marinata e mettetelo a cuocere nella padella, alzate la fiamma e fatelo ben rosolare da entrambe le parti.

  4. Spruzzatelo con del vino bianco, fate cuocere per altri 5 minuti e poi adagiatelo su un piatto da portata, sistemato su un letto di lattuga e decorato con le rimanenti fettine di limone.

Potete abbellire il piatto da portata come meglio credete, magari invece di ultilizzare solo la lattuga potete sistemare il pesce su un letto di lattuga, rucola e valeriana e poi decorare il tutto non solo con le fettine di limone ma anche con qualche fetta di mela e dei pomodorini che laverete e asciugherete, senza privarli del loro ciuffetto verde.

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>