Una ricetta per cucinare le melanzane: quiche!

di Claudia 3

TEMPO: 1 ora e 15 minuti | COSTO: medio | DIFFICOLTA’: media

VEGETARIANA: SI | PICCANTE: NO | GLUTINE: SI | BAMBINI: SI


Da un po’ di tempo a questa parte Ginger&Tomato pullula di quiche, tarte, torte salate in generale. Un po’ sono i tempi credo, quando si va verso la primavera inoltrata per poi giungere all’estate è normale puntare su un certo tipo di piatti: quelli che si possono preparare in anticipo, che si portano prima ai picnic e poi al mare, quelli che sono pratici per le cene in cui ognuno porta qualcosa, quelli veloci anche, perchè in fondo, quando inforniamo qualcosa, il tempo di cottura possiamo anche non calcolarlo, visto che nel frattempo ci mettiamo a fare altro.

Sulle torte salate sono mediamente ferrata, nel senso che le adoro ma le cucino poco, tendo sempre a prepare dolci e torte, forse perchè ormai ho preso la mano e mi riescono sempre bene anche le nuove ricette,  ma un altro motivo è che a una fetta di dolce so sempre resistere, anche se resta in frigo o in dispensa per qualche giorno, ma alle torte salate proprio no, quindi meglio non esagerare!

Questa quiche è piuttosto versatile, potrete servirla come stuzzichino prima di un pranzo, come vero e prorpio antipasto, come contorno se volete un pasto davvero sostanziono o anche come secondo direttamente, tanto l’assenza di carne e pesce sarà compensata dalla consistenza stessa della quiche. Insomma provatela e a voi la scelta su come utilizzarla!

Quiche di melanzane

Ingredienti per 4 persone:

200gr. di farina | 500gr. di melanzane baby | 100gr. di pomodorini ciliegia| 4 uova |  80gr. di burro | 50gr. di olive nere | 1dl di panna | olio extra vergine di oliva | menta | basilico | sale

LA PREPARAZIONE:

  1. Disponete su un piano di lavoro la farina setacciata a fontana, al centro rompete un uovo, mettete poi il burro ammorbidito, 50gr. di parmigiano grattugiato e una presa di sale. Impastate bene, prima solo con le dita e poi con le mani, fino ad ottenere una pasta omogenea. Fatene una palla e fatela riposare in frigo per 30 minuti, dopo averla avvolta in un foglio di pellicola trasparente.

  2. Dopo questi 30 minuti foderate con la pasta uno stampo rotondo di 22 cm, dandogli uno spessore di circa 5 mm, rimettetela in frigo, sempre coperta da pellicola trasparente, per altri 15 minuti.

  3. Lavate e pulite le melanzane, tagliatele in 4 spicchi e dopo averle spennellate con un filo d’olio cuocetele sotto il grill per circa 15 minuti. Lasciatele poi intiepidire.

  4. Tirate fuori la pasta dal frigo, bucherellate il fondo con una forchetta e disponetevi all’interno le melanzane, sistemando tra una e l’altra i pomodorini, lavati e asciugati, e le olive.

  5. Sbattete le 3 uova con il restante parmigiano, la panna, il basilico e la menta sminuzzati, versatele sopra la base di pasta e melanzane e poi infornate in forno preriscaldato a 200° per 25-30 minuti. Servite la quiche tiepida.

Le melanzane baby sono davvero difficili da trovare in commercio, sia nei supermercati che nei mercati. Se non le trovate utilizzate quelle normali, solo sceglietele di dimensioni molto piccole.

[photo courtesy of everystockphoto]

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>