Le diverse colazioni secondo il proprio fabbisogno calorico

Colazione diversa fabbisogno calorico

La colazione costituisce il pasto più importante della giornata, è già stato detto e ridetto, ma ribadirlo non fa male. Dovrebbe soddisfare infatti gran parte del fabbisogno energetico giornaliero coprendo il 15-20% di esso con un apporto calorico che varia dalle 300 alle 400 calorie. Queste differiscono ovviamente in base agli alimenti consumati che spesso sono costituiti da carboidrati complessi e semplici in grado di fornire l’energia necessaria per affrontare la giornata nel migliore dei modi e di proteine e grassi utili per favorire il senso di sazietà.

L’apporto calorico fornito dalla colazione varia in base alle porzioni, alle quantità ed agli alimenti scelti. Ciò anche in riferimento ai diversi soggetti. Il menù infatti dovrebbe essere strutturato in base alle esigenze personali, allo stile di vita, al tipo di lavoro o attività svolta e proprio in base a questi criteri essere pianificata a dovere. Si passa così da un apporto calorico che va da un minimo di 300-400 calorie ad un massimo di 500-600.

Ad esempio, prendendo in considerazione un bambino delle elementari, è consigliabile che assuma dalle 320 alle 450 calorie a seconda dell’età che varia dai 6 ai 10 anni. Mentre per le bambine si riduce a 300-420 calorie. Una preparazione ottima per la loro colazione è senza dubbio il pan brioche. Accompagnarne una fetta ad una tazza di latte costituisce una colazione sana e golosa. In alternativa si può tostare e spalmare con varie marmellate, ottime quelle fatte in casa come ad esesmpio la marmellata di albicocche o quella di pesche.

Uno studente universitario, la cui vita è piuttosto sedentaria, tenendo conto delle ore di studio da affrontare che in una giornata possono quantificarsi in 8 avrà bisogno di 500 calorie (400 per le donne). Una buona idea per una colazione ricca e golosa, ma allo stesso tempo salutare può consistere nel consumare dello yogurt con cereali o muesli e frutta fresca e secca. Sempre a base di cereali, per i più golosi, sono questi biscotti e le crostatine alle mele.

Un manager, la cui attività giornaliera si tramuta in un grande dispendio di energie intellettuali tra riunioni ed appuntamenti vari e la cui vita si svolge tra spostamenti in aereo, treno ed automobile richiede l’assunzione di almeno 540 calorie contro le 440 delle donne. Una colazione adeguata può prevedere accanto al latte o al caffè una fetta di dolce fatto in casa come ad esempio la ciambella di riso alla frutta. Ancora, per la serie anche gli chef fanno colazione, un cuoco tra i 30 ed i 60 anni svolge la sua attività prevalentemente in piedi muovendosi di continuo. Ecco che per far fronte alle sue esigenze gli serviranno almeno 540 calorie.

Veniamo alla categoria che so interesserà gran parte delle lettrici di Ginger, quella della donna multitasking. E’ moglie, mamma, lavoratrice, cura la casa e il disbrigo delle faccende domestiche e non, per far fronte alla sua impegnativa giornata dovrà assumere almeno 480 calorie al mattino. Chiudiamo con la colazione degli anziani: l’attività piuttosto sedentaria richiede 400 calorie per gli uomini e 380 per le donne. Questi i dati forniti da Doxa in collaborazione con AIDEPI.

Foto courtesy of Thinkstock

Lascia un commento