Cucinare senza glutine: risotto e pollo al curry.

di Anna Maria Cantarella 0



Io amo le spezie e i sapori un po’ orientali, anche se a ben vedere il curry ormai non è più una spezia così tanto esotica, visto che si usa in moltissime preparazioni di cucina internazionale. Anche la ricetta originale del pollo al curry, originaria dell’India, ormai è diventata conosciutissima in tutto il mondo. Il pollo al curry è un piatto tipico della tradizione gastronomica orientale, dove viene consumato insieme ad un contorno di riso, che sostituisce il pane. Ed è diventato talmente famoso ed è stato così apprezzato anche all’estero, che è diventato il punto di forza della cucina Indiana, tanto che ne esistono numerose versioni.

Quella di cui parliamo è oggi è una versione delle più semplici, con pochi ingredienti e facile da preparare ma di sicura riuscita. Un piatto unico gustosissimo, adatto anche a chi soffre di intolleranza al glutine. Se questo piatto è diventato così famoso è anche per la  sua semplicità nella realizzazione, oltre che per l’ingrediente principe che ne condiziona tutto il sapore: il curry, un insieme di varie spezie e aromi dal sapore deciso come la paprika, lo zenzero, il pepe, lo zafferano, il peperoncino, che lo hanno fatto entrare di diritto tra le spezie più usate in cucina. Siccome si tratta di un piatto unico, potete servire il riso “a corona”, utilizzando uno stampo per ciambellone e poi circondarlo con il pollo.

Risotto e pollo al curry


Ingredienti

350 gr. riso | circa 700 gr. petto di pollo | 200 gr. burro | 2 cucchiaini aceto bianco | 2 cucchiaio curry | zenzero | 1 cipolla | 1/2 bucchiere vino bianco | 1 litro e 1/2 brodo vegetale | sale

Preparazione

  Tagliate il petto di pollo a tocchetti e fatelo dorare in un tegame con 100 gr di burro già liquefatto per dieci minuti. Aggiungete una spolverata di zenzero a piacimento. TOgliete il tegame dal fuoco e mettetelo nel forno, a 180° per venti minuti. Se serve bagnatelo con uno o due mestoli di brodo vegetale.

  Nel frattempo preparate la salsa al curry. Mettete in una scodellina un cucchiaio di curry, tre cucchiai di aceto e un pizzico di sale, mescolando bene. Togliete il pollo dal forno e spennellatelo con la salsa al curry, poi rimettetelo in forno a cuocere fino a quando non sarà dorato.

  Intanto preparate il risotto. Fate imbiondire la cipolla in una noce di burro. Poi aggiungete il riso e fatelo tostare per due minuti. Sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco e appena sarà evaporato aggiungete tre mestoli di brodo vegetale e un cucchiaio di curry. Portate il risotto a cottura, aggiungendo il brodo vegetale quando serve.

  Appena sarà pronto, versate il riso in una terrina o nello stampo da ciambella e pigiatelo per dargli una forma. Poi capovolgete la terrina su un piatto da portata. Circondate il riso con i pezzi di pollo e spolverate tutto con un altro pizzico di curry.

Il pollo al curry è un piatto unico, come la maggior parte dei piatti indiani o comunque orientali visto che sono quasi sempre accompagnati dal riso o da contorni di verdure. Se volete un contorno per il vostro pollo, scegliete delle verdure cotte al vapore o al forno. Sapori non troppo decisi che non smorzino il gusto già abbastanza forte del pollo. Una semplice ratatouille di verdure (zucchine, peperoni, melanzane, pomodoro) secondo me, potrebbe essere il contorno perfetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>