La ricetta della caponata per tutti, quella al forno

di Ishtar 4



 

Proprio la settimana scorsa mi è venuta un’improvvisa voglia di caponata. In realtà però non avevo molta voglia nè di friggere, nè di mangiare fritture, causa bagordi culinari delle ultime settimane, (chissà perchè in estate il mio rigore nell’alimentazione va a farsi benedire …). Considerando che la caponata altro non è che un piatto tipico della gastronomia siciliana costituita da diversi ortaggi fritti come le melanzane, i pomodori e le cipolle, ho pensato che avrei potuto optare per la cottura in forno e così ho proceduto tagliando a cubetti e pezzetti le varie verdure e tuffandole dentro una teglia e ricoprendola poi di carta d’alluminio (a  proposito, non dimenticatevi di utilizzarla).

caponata al forno


Ingredienti

2 melanzane | un cuore sedano | 100 gr. olive verdi | un pugnetto capperi | 200 gr. pomodori pelati | 2 spicchi aglio | una grossa cipolla | olio e sale | aceto | 1 cucchiaino zucchero

Preparazione

  Tagliare a dadetti le melanzane, aggiungere un po' di sale, perchè perdano l'amaro, e lasciarle riposare per circa mezz'ora. Preparare intanto le altre verdure : tagliare a pezzetti il pomodoro pelato e il sedano, sciacquare i capperi, snocciolare le olive verdi, affettare il sedano e le cipolle, sbucciare l'aglio.

  Dopo aver sciacquato le melanzane, preparare una teglia con della carta da forno e disporre tutte le verdure ben mescolate aggiungendo un filo d'olio e un po' di sale. Importantissimo per la buona riuscita della caponata : coprire la teglia con della carta d'alluminio.

  Infornare a 180°, 200° al massimo, e lasciare cuocere lentamente per circa mezz'ora. Tirare fuori dal forno la teglia, sollevare la carta d'alluminio e rimescolare bene tutte le verdure, controllando con la forchetta la cottura delle melanzane. Rimettere nel forno per un'altra mezz'ora.

  Quando la cottura sarà ultimata (controllare sempre con la forchetta le melanzane), togliere la carta d'alluminio, irrorare con un po' d'aceto e un cucchiaino di zucchero. Fare evaporare e spegnere il forno.

A fine cottura, per dare il tipico sapore agrodolce ho irrorato le verdure con un pò d’aceto e di zucchero, ho mescolato e servito? Il risultato? Eccellente, poca differenza rispetto alla caponata tradizionale, non fosse altro che quella al forno è decisamente più salutare e più adatta a chi magari deve limitare il consumo di grassi per motivi di salute. Da ripetere!