Crudaiola alla bottarga e tonno

La crudaiola alla bottarga e tonno è un primo leggero e gustoso adatto alle alte temperature che permette di gustare un piatto di pasta ma senza patire il caldo. Ad accompagnare gli spaghetti in tale pietanza c’è la bottarga, uno degli ingredienti ideali per regalare un gusto unico ed ineguagliabile ad un primo che altrimenti rimarrebbe piuttosto anonimo. Perfetta anche per il pranzo fuori casa, si realizza in pochi minuti ed è subito pronta per fare la felicità di chi abbia la fortuna di assaggiarla.

Crudaiola alla bottarga

Crudaiola alla bottarga

La crudaiola alla bottarga, ricetta semplice, sfiziosa e dal sapore fresco ed accattivante, è una preparazione di Benedetta Parodi ideale da proporre in occasione del pranzo estivo. Si realizza molto velocemente e, come è facile dedurre, non prevede altra cottura che quella della pasta la quale, una volta scolata, viene accompagnata con un condimento a base di ingredienti di qualità come i pomodorini, l’aglio, la bottarga e la scorza di limone.

Crudaiola bottarga

Expo 2015, i 7 cibi italiani più preziosi

Vi siete mai chiesti quali siano i cibi più lussuosi della nostra bella penisola? Grazie alla Coldiretti, che sabato 11 luglio ha presentato, ad Expo2015, nel padiglione omonimo, la prima top ten delle specialità Made in Italy più preziose, eccone 7 tra i più cari.

Expo 7 cibi italiani più preziosi

Bavette alla bottarga dalla Prova del Cuoco

Bavette alla bottarga dalla Prova del Cuoco

Voglia di un primo piatto facile, sfizioso, di veloce esecuzione e adatto ad un pranzetto che si lasci ricordare? Vi propongo le bavette alla bottarga, una pietanza proposta durante una puntata della Prova del Cuoco da Crhistian Bertol. Un piatto estivo caratterizzato da sapori freschi, semplici, che ben mixati danno vita a qualcosa di inimitabile: pomodorini, cipolla bianca, limone, capperi, prezzemolo e la protagonista assoluta di questa preparazione, la bottarga: leccornia gastronomica della Sardegna, ovvero uova dapprima salate, poi compresse e quindi essiccate.

Gnocchi alla bottarga di Alessandro Borghese

Gnocchi bottarga Alessandro Borghese

Conoscete la bottarga? Si ricava dalle uova di tonno o di muggine dando vita a due tipi diversi di prodotto. Viene unita a numerosi primi piatti solitamente a base di pasta, anche se oggi la ritroviamo insieme agli gnocchi in una ricetta di Alessandro Borghese. Gli gnocchi alla bottarga rappresentano un primo piatto diverso dal solito, davvero molto gustoso nonostante la sua facilità di realizzazione. Gli gnocchi, a base di patate, vanno accompagnati da un sughetto a base di pesce e da pomodorini pachino, il tutto insaporito da aglio e olio, in perfetto stile mediterraneo.

Ricette pasta fredda: Mezze penne alla sarda

Pranzo da asporto per l’ufficio? Un piatto che possa andare bene per un aperitivo in casa? Una festa con tanti invitati affamati? Il piatto ideale per queste occasione è la pasta fredda o l’insalata di pasta. Avete già provato i fusilli con pesto, pomodori e feta di Germana? E la pasta fredda con speck, pinoli e pesto di pistacchi di Ishtar? Ottime davvero!

Oggi tocca a me! Vi presento una ricetta di pasta, a metà tra l’insalata e la pasta fredda: le Mezze penne alla sarda. Semplici, delicate e con quel tocco deciso che viene dato dalla bottarga, le Mezze penne alla sarda sono una portata perfetta per imbandire le tavole delle feste con un tocco di originalità! Buon appetito con le Mezze penne alla sarda.

Pronti in un attimo: spaghetti bottarga e uva

spaghetti uva

TEMPO: 20 minuti| COSTO: medio| DIFFICOLTA’: facile

VEGETARIANA: NO | PICCANTE: NO | GLUTINE: SI | BAMBINI: SI


Questo primo piatto è davvero simpatico e alternativo, facilissimo da preparare e ottimo da offrire in occasioni anche informali, come una cena intima tra pochi amici. Potrete iniziare il pasto con delle acciughe, magari accompagnate sempre da frutta, e poi continuare con un secondo leggero di pesce e un dolce alla frutta, risulterà tutto molto raffinato e originale.

La bottarga è un cibo che si ricava dalle uova essiccate di pesce, principalmente da quelle di tonno o quelle di muggine. In Italia viene prodotta in Sicilia, Calabria, Sardegna e Toscana. La bottarga è ritenuta un piatto prelibato, spesso i barattolini costano abbastanza, ma può essere utile averne un po’ in casa, infatti anche un semplice piatto di pasta all’olio può essere arricchito e reso molto saporito da una spolverata di bottarga.

Frittata di bottarga rinascimentale

Le uova di pesce non sono usate spesso nel ruolo di protagoniste culinarie, eppure esistono ricette assai ghiotte in cui possono essere adoperate: inoltre a loro favore giocano sia la facile reperibilità, sia il costo tutto sommato abbordabile, sia le credenze sui prodotti afrodisiaci. Così le uova di pesce, oltre ad essere degustate a crudo- pensiamo al caviale– semplicemente salate e stagionate oppure seccate, compresse e sottoposte ad una lieve affumicazione, come per le bottarghe, diventano anche l’ingrediente di piatti particolarmente raffinati.

Nel 1450 Maestro Martino da Como nel suo trattato gastronomico Libro de arte coquinaria spiega come “…fare el Caviaro d’ova di storione et etiamdio cocerlo…”. Il caviale è stato, fino al 1940, un alimento mediterraneo. Veniva infatti prodotto a partire dalle uova degli storioni che, ancora in quell’anno, erano tutt’altro che rari alla foce del Po. Gli storioni corsero un serio rischio di estinzione durante il secondo conflitto mondiale, poichè vennero decimati dalle bombe che avrebbero dovuto distruggere i ponti sul fiume: soltanto oggi stanno lentamente tornando a ripopolare quelle acque, anche se seriamente ostacolati dall’inquinamento.

Eccovi dunque la ricetta di Maestro Martino nella sua forma originale: una superba, opulenta, quattrocentesca frittata di bottarga!