Ricette per la pasta con le alici: gli spaghetti con alici, pinoli e uvetta

di Claudia Commenta



Le alici, pesce molto utilizzato nella cucina mediterranea, sono perfette per insaporire i primi piatti, buonissime fritte, ottime marinate, sott’olio, sotto sale, insomma le alici sono ben note, utilizzate e cucinate in ogni stagione. Questi pesciolini, non piccolissimi, la loro dimensione va dai 15 ai 20 cm di lunghezza, fanno parte della categoria del pesce azzurro e infatti hanno non solo il caratteristico colore, ma anche la forma e le dimensioni dei pesci di questa famiglia. Le alici si distinguono anche proprio per il loro colore, tendente all’azzurro, con sfumature verdi, sul dorso, e argenteo di lato.

Come tutto il pesce azzurro le alici non sono solo molto gustose ma hanno moltissime proprietà nutritive che le rendono un pesce davvero ottimo da consumare. Contengono una buona quantità di calcio, fosforo, selenio, ferro e sono ricche di grassi omega-tre. Abbiamo già detto che le alici vengono consumate spesso fritte, io per prima ricordo che quando ero piccola adoravo le alici fritte, ero contentissima quando scoprivo che mia mamma le aveva acquistate! Comunque sia la scelta di mangiare ogni tanto una fritura di pesce non è dannosa, se questa cosa non si ripete troppo spesso, visto che le fritture andrebbero fatte in modo perfetto e impeccabile, rispettando temperatura e qualità dell’olio ad esempio, ma non va sempre così, però gustare del buonissimo pesce fritto è un piacere che periodicamente non possiamo proprio negarci!

Come nota finale vi ricordo solo che le alici sono le mamme dei bianchetti, pesciolini molto ricercati. In primavera e in estate le alici depongono le uova, che contengono i bianchetti per l’appunto, una qualità di pesce molto conosciuta e che vine utilizzata in cucina molto spesso negli antipasti.

Spaghetti con alici, pinoli e uvetta


Ingredienti

400 gr. spaghetti | 100 gr. alici fresche | 3 pomodori ramati maturi | 50 gr. pinoli | 20 gr. uvetta | 10 gr. aneto | 30 gr. olio extravergine di oliva | sale e pepe bianco

Preparazione

  Mondate l'aneto con un panno umido e spezzetatelo grossolanamente con le mani. Pulite le alici: staccate la testa, apritele a libro per eliminare la lisca, sciacquatele sotto acqua corrente e asciugatele con carta da cucina.

  Riscaldate abbondante acqua per la pasta e quando bolle salate e buttate la pasta. Scottate i pomodorini per un paio di minuti in acqua bollente, pelateli, apriteli a metà, eliminate i semi e tagliateli a dadini.

  Tostate i pinoli per qualche minuto in una padella, aggiungete l'olio e le alici. Unite la pasta scolata nella padella, e aggiungete anche i pomodori e l'uvetta. Insaporite con sale e pepe a piacere, togliete dal fuoco e completate con l'aneto.

Questa ricetta è davvero veloce, anche per un pranzo da improvvisare, infatti se avete sempre in casa delle spezie e quei prodotti che aggiungono un tocco in più, come i pinoli o l’uvetta (spesso chi ama preparare dolci ha in casa pinoli, noci, nocciole, uvetta, e poi usiamo questi ingredienti anche per le ricette salate!), questo piatto si prepara in un attimo, e se non avete le alici fresche, proprio perchè state improvvisando, potete contare anche sulle alici sotto sale, sot”olio e magari anche su qualche avanzo, alici già condite quindi, di una precedente cena.