Dolci di Carnevale, le frittelle veneziane

di Anna Maria Cantarella 0



Tempo di Carnevale, tempo di dolci! Da circa un mese ci siamo tuffati nelle ricette dei dolci tipici di questo periodo dell’anno, krapfen, zeppole, bomboloni e chiacchiere. Dolci che per la maggior parte sono fritti, ed è un bel danno per la dieta. Però in fondo non è vero che grassi e zuccheri fanno male, tutt’altro. Mettono di buon umore e se non consumati in dosi eccessive, aiutano a mantenere un’alimentazione sana e bilanciata. Perciò pochi sensi di colpa, tanto Carnevale arriva solo una volta all’anno. Abbiamo già parlato di altre ricette delle frittelle di Carnevale, ma queste sono una possibile variante.

Da sempre considerata il dolce nazionale della Repubblica Serenissima, “gustata” non solo a Venezia, ma in tutto il territorio veneto friulano, fin quasi alle porte di Milano, “ea fritoa” veniva prodotta esclusivamente dai fritoleri, che quasi a sottolineare questa loro ufficialità, nel ‘600 si costituirono in associazione.
Ecco dunque la ricetta delle frittelle di Carnevale nella variante tipica di Venezia, città nota appunto per il suo celebre e coloratissimo Carnevale. Le frittelle veneziane, chiamate “fritoe”, sono simili a quelle tradizionali che si trovano anche in altre zone d’Italia, ma differiscono per la presenza della mela nell’impasto. Ovviamente non appena le avrete cotte, il tuffo nello zucchero è obbligatorio…

Frittelle veneziane


Ingredienti

250 gr. farina 00 | 20 gr. lievito di birra | 2 cucchiaio zucchero | 1 uovo | un bicchiere latte | 30 gr. uva passa | 30 gr. pinoli | scorza grattugiata di un limone | un bicchierino rum | una mela grande a pezzettini | olio per friggere

Preparazione

  In una grossa terrina fate sciogliere il lievito sbriciolato nel latte tiepido e aggiungete 50 gr. di farina, coprite e lasciate riposare coperto fino a che avrà raddoppiato il volume.

  Intanto mettete a bagno l'uva passa in acqua tiepida per mezz'ora. Riprendete il panetto lievitato e unite l'uovo, lo zucchero, l'uvetta ben strizzata e asciugata, i pinoli, la scorza di limone grattugiata, la mela a pezzettini, il rum e un pizzico di sale.

  Amalgamate bene gli ingredienti e rimettete a lievitare per un'ora. Rimestate bene l'impasto e buttatelo a cucchiaiate nell'olio caldo poche per volta.

  Servite le frittelle tiepide e cosparse di zucchero fine o a velo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>