Esotico e sostanzioso: couscous con bieta e fagioli rossi

di Claudia 0

TEMPO: 3 ore| COSTO: medio| DIFFICOLTA’: media

VEGETARIANA: SI | PICCANTE: NO | GLUTINE: SI | BAMBINI: SI


Nei paesi arabi per preparare il couscous si utilizza una particolare batteria, la couscoussiera. Questa è composta da un tegame molto profondo e da un altro forato, che si incastra su quello più grande. In quello fondo vengono poste le verdure o sistemati tutti gli altri ingredienti, che faranno da condimento al couscous, mentre nella ciotola forata viene adagiato il couscous, precedentemente inumidito. In questo modo la cottura avviene a vapore, come indicato anche in questa ricetta, e il couscous assorbe direttamente i sapori delle verdure e di tutto il condimento durante la cottura, quindi sarà più saporito.

Anche con questa ricetta potete fare lo stesso, e se non avete una ciotola forata, o un colapasta di quelli che vanno ad incastro direttamente sulla pentola, quelli usati principalmente per gli gnocchi diciamo, allora poggiateci il colapasta di alluminio (come indicato in ricetta) e cuocete il couscous durante gli ultimi 40 minuti di cottura di bieta e fagioli.

Couscous con bieta e fagioli

Ingredienti per 4 persone:

500gr. di semola di grano duro | 250gr. di fagioli rossi secchi | 350gr. di bieta | 100gr. di passata di pomodoro | 2 cipolle | 1 litro d’acqua | 4 cucchiai di olio extravergine di oliva | sale e pepe

LA PREPARAZIONE:

  1. Dopo aver tenuto i fagioli a bagno per una notte scolateli, eliminando le bucce e le pagliuzze e anche i semi che galleggiano in superficie. Lavate la bieta sotto acqua corrente più volte, poi tagliatela a pezzetti. Affettate finemente le cipolle. In una grande pentola sistemate metà della bieta e delle cipolle, aggiungete i fagioli e poi coprite con il resto delle cipolle e della bieta.

  2. Aggiungete nella pentola anche l’olio e la passata di pomodoro, coprite con un litro d’acqua fredda e fate cuocere, a fuoco basso, per 3 ore, anche un po’ di più, senza mai mescolare.

  3. Bagnate la semola con acqua tiepida e lavoratela un po’, in modo che si gonfi. Foderate un colapasta di metallo con la carta stagnola e versatevi dentro la semola, fatela cuocere così, a vapore, sistemando il colapasta su una pentola di acqua calda, per circa 4o minuti.

  4. Sistemate il couscous su un piatto da portata e quando sono pronte fagioli e bieta prelevateli dalla pentola con un mestolo forato e condite il couscous, come preferite, o versandovi le verdure sopra o sistemandole al centro, in uno spazio che avrete lasciato libero dal couscous. Condite anche con il brodo di cottura.

Portate il piatto in tavola caldo, e in due ciotole separate portate anche le verdure cotte che vi sono rimaste nella pentola e il brodo, messo in un’altra ciotola, così i commensali potranno servirsi come preferiscono, mescolando tutto insieme o condendo il couscous poco alla volta con bieta e fagioli e con il sugo di cottura.

[photo courtesy of IElioI]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>