Un contorno un pò insolito, i Crostoni dorati di patate

di Redazione 1

Un contorno o un entrèe un po’ particolari, che sostituiscano i soliti piatti abituali, sono un po’ difficili da inventare.

Per quanto mi riguarda, tutti gli sforzi che faccio, mi portano sempre a fare o delle bruschettine, con condimenti differenti al pomodoro, o delle verdure stufate o grigliate, ma difficilmente riesco a scostarmi da queste portate.

Ma cercando per bene tra i ricettari ho scoperto un piatto, tra l’altro abbastanza nutriente da poter benissimo sostituire un secondo, molto particolare e “simpatico”, gustoso e non troppo complicato da preparare.

Adattissimo ai bambini, sempre ghiotti di patate, e perfetto per i vegetariani. Di cosa parlo? È vero, ancora non li ho nominati, i Crostoni dorati di patate.



Crostoni dorati di patate (ingredienti per 4 persone):
  • 12 fette di pane casereccio
  • 400gr di patate
  • 1 carota
  • 1 uovo
  • prezzemolo
  • 1 cucchiaio e ½ di farina di grano duro
  • 1 cucchiaio di semi di sesamo
  • olio per friggere
  • sale e pepe

Preparazione:
lavate per bene le patate, eliminando, eventuali, residui di terra. Quindi fatele bollire con tutta la buccia. Una volta cotte, sbucciatele e passatele in uno schiacciapatate. Raccogliete il passato in una terrina molto capiente.

Pelate e lavate la carota, grattugiatela e aggiungetela alle patate, regolate di sale.

Adesso, unite, la farina e soltanto l’albume dell’uovo, mescolate bene per amalgamare il tutto.

Fatto ciò, spalmate il composto su un lato delle fette di pane. Preparate un miscuglio di semi di sesamo e prezzemolo tritato e cospargetelo sulle fette di pane, premendo un po’ sulla superficie, in modo tale da far aderire per bene.

Mettete a scaldare abbondante olio in una padella, e quando sarà caldo immergetevi i crostoni di pane. Fate dorare il pane da entrambi i lati e una volta cotto, scolatelo per bene e ponetelo su della carta assorbente per far assorbire l’olio in eccesso.

Ora non rimane che disporre i crostoni in un piatto e guarnirli a vostro piacimento, vi suggerisco di utilizzare delle striscioline di peperone a crudo o degli spinaci. Buon Appetito!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>