Frigo vuoto? Nessun problema, si può cucinare con poco

di Roberto 4

Problema frequente, quello di trovarsi con poca roba nella dispensa. Per chi ha le giornate molto impegnate, è molto difficile trovare il tempo per riuscire ad andare al supermercato e fare un buona scorta di generi alimentari.
Ma non preoccupatevi, ci sono mille ricette per poter preparare un piatto con pochi ingredienti, ma da far venire l’acquolina in bocca.
Ricordiamoci, innanzitutto, che i piatti più buoni sono quelli in cui ci sono pochi ingredienti,e per ognuno se e può distinguere nettamente il sapore.
Un altro punto a nostro favore è il fatto di abitare in un paese, che offre un ventaglio infinito di prodotti alimentari di qualsiasi tipo, di eccellente qualità, che, di perse, sono, degli ottimi piatti che non anno bisogno di esser accompagnati da altro.


Comunque se volete qualche idea per cucinare con pochi pochissimi ingredienti, vi consiglio, in genere, di rifarvi alla cucina tradizionale delle vostre regioni, che il più delle volte si basa sulle ricette contadine o comunque povere, e quindi con poche risorse.
Vi presento un piatto popolare della cucina romanesca e siciliana, a me molto gradito, che si fa con soli 4 ingredienti, peraltro, sempre presenti in qualsiasi cucina, anche in quelle delle persone che … io tra i fornelli? Ma vuoi mandare a fuoco tutto il palazzo?!
Spaghetti cacio e pepe – ingredienti per 4 persone:
Preparazione:
fate cuocere gli spaghetti, e scolateli molto al dente, conservando un pò di acqua di cottura.
Nel frattempo mettete una padella sul fuoco e fate riscaldare dell’olio con una generosa spolverata di pepe. Fate soffriggere un poco e poi spegnete la fiamma. Adesso aggiungete un po’ di cacio.
Ponete circa metà del cacio in una spaghettiera e versatevi un cucchiaio di acqua di cottura della pasta. Mescolate con un cucchiaio fio ad ottenere una crema.
Adesso non resta che saltare gli spaghetti nella padella con l’olio ed il pepe, versarli nella spaghettiera ed amalgamarli non la crema, se necessario aggiungete dell’altra acqua di cottura.
Completate con un ultima spolverata di pepe, cospargete quel che resta del cacio ed aggiungete un filo d’olio.
Semplice e saporito, non resta che assaggiare!

[photo courtesy of Giuseppe Stella ]

Commenti (4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>