Ancora avocado in cucina: tartare di asparagi, avocado e capperi

di Claudia Commenta



In questa ricetta scopriamo la combinazione tra due frutti conosciuti più o meno da tutti ma poco utilizzati: l’avocado e la melagrana. Abbiamo visto proprio pochi giorni fa una ricetta con l’avocado, e continuiamo qui a sottolineare la versatilità di questo frutto esotico, che si consuma crudo o poco cotto, e che si sposa benissimo praticamente con tutti i piatti. Preparare una salsa, non necessariamente il guacamole, permette poi di abbinare il prodotto derivato da questo frutto a carne, pesce e anche di unirlo a zuppe. L’avocado è ottimo quando viene combinato con moltissime varietà di formaggio, soprattutto cremose, e poi potete anche aggiungerlo a dei primi piatti, le classiche “paste fredde” che si preparano in primavera e in estate, oppure, unire l’avocado a delle preparazioni speziate e particolari, un po’ come in questo caso, in cui si parla di bulgur, ma considerate la possibilità di aggiungerlo anche a una preparazione con il couscous o con un riso pilaf da accompagnamento.

La melagrana invece è un frutto che in pochissimi utilizzano, non è che si presti particolarmente e che sia veloce da sbucciare e utilizzare, ma comunque risulta molto dolce e piacevole, solo leggermente acidula, e quindi è uno di quei frutti che dovremmo imparare a conoscere meglio. Le melagrane contengono vitamina A e C e sono ricche di fosforo e potassio, la granatina, una bevanda molto dissetante e molto consumata in estate, si prepara proprio grazie al succo di questo frutto.

In questa ricetta troviamo combinati questi due frutti particolari, vi consiglio di provarla e di farla provare ai vostri familiari e amici, per mangiare ogni tanto qualcosa di un po’ strano, esotico e dalle combinazioni di gusto fuori dal comune.

Tartare di asparagi, avocado e capperi


Ingredienti

200 gr. bulgur | 100 gr. asparagi | 1 pomodoro | 1 avocado | 1 cucchiaino capperi sotto sale | 2 melagrane | basilico | gherigli di noce | miele liquido | sale

Preparazione

  Sbollentare gli asparagi per 10 minuti in abbondante acqua salata, scolarli, privarli dei gambi e tagliarli a pezzetti. Sbollentare il pomodoro per 3 minuti, pelarlo, privarlo dei semi e tagliarlo a cubetti. Aprire l'avocado in due, privarlo del nocciolo, sbucciarlo e tagliarlo a cubetti.

  Tagliare a metà le melagrane e spremerle con lo spremiagrumi per ricavarne il succo. Cuocere il bulgur in acqua salata per 20 minuti, scolarlo in una ciotola e addolcirlo con 4 cucchiaini di miele. Lasciare che raffreddi.

  Unire al bulgur, una volta raffreddato, gli asparagi, l'avocado, il pomodoro, le noci tritate, i capperi sciacquati sotto acqua corrente, 2 foglie di basilico spezzettate e il succo delle melagrane.

  Lasciate che la tartare insaporisca e riposi per qualche ora prima di servirla (a temperatura ambiente o fresca).