Ricette dolci pasquali, la pastiera di grano napoletana

di Ishtar 0



Non è la prima volta che parliamo di pastiera quì su Ginger, ma in occasione della prossima Pasqua è un dovere rispolverare un dolce della tradizione napoletana che non può mancare sulle tavole pasquali. La pastiera napoletana è forse il dolce più rappresentativo di questa regione, ed anche uno dei più conosciuti ed apprezzati. La sua preparazione è abbastanza lunga, anche se i tempi si riducono notevolmente se utilizzerete il grano già cotto.

La pastiera di grano altro non è che una crostata con un ricco ripieno a base di ricotta, canditi e uova, il tutto aromatizzato con l’immancabile acqua di fiori d’arancio che rende questo dolce pasquale inconfondibilmente profumato. La pastiera di grano si prepara a partire dalla pasta frolla, ovvero si crea con la farina setacciata una fontana e si versa al centro il burro, lo zucchero e le uova, si amalgama bene e velocemente il tutto e si conserva l’impasto in frigo per circa 30 minuti.

Pastiera di grano


Ingredienti

Per la pasta frolla: 3 uova | 500 gr. farina | 200 gr. zucchero | 200 gr. burro | scorza di un limone grattugiata | Per il ripieno: 700 gr ricotta di pecora | 400 gr. grano cotto | 600 gr. zucchero | 1 limone | 50 gr. cedro candito | 50 gr. arancia candita | 100 ml latte | 30 gr. burro | 5 uova intere | 2 tuorli | 1 bustina di vanillina ed un cucchiaio di fiori di arancio

Preparazione

  Preparare la pasta frolla come di consuetudine. In una pentola abbastanza capiente versare il grano già cotto, il latte, il burro e la scorza grattugiata di 1 limone. Cuocere all'incirca 10 min finchè non diventa una crema densa.

  In una ciotola a parte frullare la ricotta, lo zucchero le 5 uova intere ed i 2 tuorli, la bustina di vanillna, 1 cucchiaio di fiori d'arancio. Frullare a lungo fino ad ottenere un composto omogeneo.

  Aggiungere a questo composto la scorza grattugiata del limone e i canditi tagliati a dadini, unendo per ultimo il grano.

  A questo punto stendere la pasta frolla ad uno spessore di 1/2 cm e rivestire una teglia tonda di 30 cm diametro imburrata ed infarinata.

  Tenere da parte della pasta frolla per le strisce con cui ricoprire la superficie. Versare il ripieno di ricotta nella teglia, livellarlo, ripiegare i bordi verso l'interno e decorare con le strisce tenute da parte spennellate di uovo sbattuto.

  Fare cuocere a 180c° per 1 ora e mezza. Lasciare raffreddare e prima di servire spolverare con zucchero a velo.

Nel frattempo possiamo dedicarci alla crema: versare in una pentola  il grano già cotto, il latte, il burro e la scorza grattugiata di un limone. Cuocere per 10 minuti finchè non diventa una crema. In una ciotola montare la ricotta, le uova, lo zucchero ed aggiungere i canditi e la crema di grano. Amalgamare bene il tutto e versare sulla frolla stesa. Ricoprire con strisce di impasto e cuocere per circa 1 ora  e 30 minuti. La pastiera napoletana, come risaputo, si prepara il venerdì santo, ma si gusta il giorno di Pasqua, dopo 2 giorni, infatti, è ancora più buona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>