leonardo.it

Ricetta del cheesecake con philadelphia

 

24 febbraio 2010
93 commenti


Lezione di cheesecake. Io adoro davvero questo dolce, moltissimo, e per puro caso, proprio per provare, mi sono scoperta anche molto brava nel prepararlo, tanto che è diventato uno dei miei cavalli di battaglia in cucina. Ne esistono una quantità di varianti incredibili, proprio perchè l'impasto base, composto da formaggio cremoso, uova e zucchero (spesso anche vaniglia e altri aromi) si presta a una varietà di combinazioni che potrebbe definirsi infinita! In questo spazio tratteremo la ricetta "al naturale", che diciamo non si utilizza mai così com'è, a meno che il cheesecake non venga poi accompagnato da salse e decorazioni molto importanti che quindi facciano in modo che la torta portata in tavola sia solo di puro formaggio!

In Italia il formaggio base per preparare il cheesecake è il philadelphia. Io ne ho preparati alcuni anche con la ricotta e il mascarpone, e proprio qui su Ginger potrete trovare tante ricette per preparare questo dolce, però oggi ci concentriamo sul classico, cheesecake al philadelphia. Quando ho visto per la prima volta il Philadelphia Yo al supermercato mi è venuto da sorridere, ho pensato che lo avessero messo in commercio proprio perchè questa torta al formaggio ormai spopola anche in Italia! A seconda del tipo di philadelphia che deciderete di usare i risultati saranno diversi: Philadelphia "normale", cheesecake ben compatto e dal sapore forte e deciso; Light, torta un po' più leggera, stessa consistenza ma sapore più delicato; Philadelphia Yo, decisamente più cremosa. E' una questione di gusti, preparate 3 cheesecake e decidete quale preferite, tanto i vostri familiari e i vostri commensali non potranno far altro che apprezzare!


Ricetta del cheesecake con philadelphia


150 gr. biscotti secchi | 100 gr. burro | 500 gr. Philadelphia (normale, light o Yo) | 150 gr. zucchero | 2 uova | 1 pizzico vanillina
Per preparare la base dei biscotti ridurli in polvere, con il mixer è l'ideale altrimenti una soluzione più casalinga e meno tecnologica è quella di sitemarli su una spianatoia, coperti da un panno, e pestarli con il matterello. Mettere poi i biscotti in polvere in una ciotola e mescolarli con il burro, che avrete fatto fondere. Mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo e porre in frigo per 30-40 minuti.
Per il ripieno frullare la philadelphia che avete scelto fino a renderla liscia, aggiungere la vanillina, lo zucchero e le uova, una alla volta, amalgamare bene il composto fino a renderlo uniforme.
Imburrare e infarinare una teglia, prendere la base dal frigo e stenderla sul fondo, creando uno strato uniforme, premendo con il dorso di un cucchiaio per schiacciare bene.
Versare il composto al formaggio sulla base, livellarlo bene e porre in forno la teglia, in forno preriscaldato a 170°C per 50-60 minuti.
Una volta pronto il cheesecake lasciate che si raffreddi e poi tenetelo in frigo almeno 8-10 ore prima di sformarlo dalla teglia e servirlo.

Ecco alcune delle possibili soluzioni per farcire e “condire” il vostro cheesecake. Cheesecake al cioccolato: mescolate 150gr. di cioccolato fondente fuso al formaggio. Potete o mescolare il cioccolato a tutto l’impasto, oppure divirere in due parti il composto al formaggio, mescolare la tavoletta sciolta solo a una parte e dar vita a un dolce a due strati. Cheesecake alla frutta: anche qui troviamo diverse varianti. Potete o frullare la frutta e versarla sulla base fredda del dolce, consultate questa mia ricetta in particolare del cheesecake alle fragole, vedrete che infatti l’impasto base è lo stesso di questa ricetta. Ma volendo potete anche inserire dei pezzi di frutta, qualsiasi, i frutti di bosco e le fragole sono perfette, ma anche pesche e albicocche vanno benissimo ad esempio, all’interno del composto al formaggio, così il vostro cheesecake sarà morbido e ripieno al tempo stesso! Esistono anche delle varianti più golose, al cioccolato bianco, al burro di arachidi, ai biscotti, li vedremo un po’ alla volta sempre qui, in un altro appuntamento al formaggio qui su Ginger!

[photo courtesy of Aveia]

Articoli Correlati
Cheesecake al cioccolato

Cheesecake al cioccolato

Tutti avrete già capito quanto io ami sia i cheesecake che il formaggio utilizzato nella preparazione dei dolci. Non è un mistero che in casa non appena veda 1-2 confezioni […]

Cheesecake: ricetta base

Cheesecake: ricetta base

E rieccoci quà a parlare di cheesecake. Quì su ginger ci siamo davvero sbizzarriti provando decine di varianti, da quelle classiche, il più possibile vicine alla ricetta originale, a quelle […]

Dolci estivi, cheesecake al cioccolato con panna

Dolci estivi, cheesecake al cioccolato con panna

Oggi vi propongo una ricetta che utilizza un ingrediente che sembra davvero fatto apposta per chi, come me dopotutto, ha adottato il formaggio philadelphia come pilastro nella preparazione degli italianissimi […]

La ricetta del cheesecake al caramello

La ricetta del cheesecake al caramello

Il cheesecake è uno dei  miei dolci preferiti, fosse per me ne prepararei uno al giorno sperimentandone ogni volta uno diverso. E dopo il cheesecake classico al philadelphia, quello alle […]

Cheesecake americano al formaggio Philadelphia

Cheesecake americano al formaggio Philadelphia

  Il cheesecake, o torta al formaggio, pare nasca nell’antica Grecia come alimento che dava energia agli atleti. Oggi è conosciuto in tutto il mondo e ogni paese ha una […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1marcello

    NN SAPREI DIRTI….ALLA PROSSIMA COTTURA TI FARO’ SAPERE, VISTO KE IL MIO FORNO E’ UN RATIONAL…MA SE VEDI IL PUNTO 25 HA AVUTO IL MIO STESSO PROBLEMA…GRAZIE ALLA PROSSIMA

    20 mag 2011, 21:28 Rispondi|Quota
  • #2katia

    per quanto tempo lo faccio cuocere? 50-60 minuti mi sembrano troppi…aspetto una risposta :)

    20 giu 2011, 16:00 Rispondi|Quota
  • #3Claudia

    @ katia:
    La cottura è un po’ lunga rispetto ad altre ricette di torte al formaggio, che cuociono velocemente, perché la temperatura del forno va tenuta piuttosto bassa, a 170°. Se per sicurezza vuoi mettere il timer a 40 minuti prova, con un forno ventilato e molto potente potrebbero bastare.

    20 giu 2011, 16:07 Rispondi|Quota
  • #4nadia

    ciao,ho provato la tua ricetta mettendo però metà mascarpone, poi ho aggiunto cacao in polvere e un pochino di nutella e alla fine per decorare ho coperto tutto con uno strato leggero di nutella,è stato un successo,domani provo con le amarene ciao

    6 set 2011, 23:03 Rispondi|Quota
  • #5Claudia

    @ nadia:
    Ciao Nadia, come potrai vedere dai numerosi commenti questa ricetta così semplice per il cheesecake si presta a infinite variazioni! Grazie per averci scritto la tua, così la prossima volta che ho voglia di cheesecake al cioccolato provo questa versione mascarpone, cacao e nutella!

    8 set 2011, 19:37 Rispondi|Quota
  • #6nadia

    ciao,come ti ho detto ho provato con le amarene,quelle classiche sciroppate,ho aggiunto un pochino di zucchero per restringere lo sciroppo,poi ho messo tutto sopra al cheesecake,morale della favola due fette ciascuno per due amici e hanno detto che è più buono di quello americano!! un solo dubbio,è normale che raffreddandosi scende un pochino lasciandomi il bordo più alto intorno?

    9 set 2011, 03:12 Rispondi|Quota
  • #7Claudia

    @ nadia:
    Perdonami per il ritardo ma alle volte le notifiche dei commenti non mi arrivano, vedo il tuo messaggio solo ora! Ottima anche con le amarene!
    Per quel discorso del raffreddamento ho potuto notare che la cottura del cheesecake è molto delicata, a volte cuoce troppo da un solo lato, a volte scuriscono i bordi, altre volte si alza al centro in cottura…. dipende dal forno, dal fatto che sia ventilato o meno, bisogna trovare la giusta temperatura e il posizionamento migliore…. non so, prova magari ad abbassare un po’ il calore, dovrebbe cuocere in modo più uniforme senza creare vuoti d’aria.

    16 set 2011, 19:40 Rispondi|Quota
  • #8Panna&Zucchero

    Bellissima torta! libidinosa!il Philadelphia Yo è assolutamente da provare allora!Io fino ad ora ho provato il Philadelphia Milka e merita! lo consiglio!

    2 ott 2011, 22:19 Rispondi|Quota
  • #9Claudia

    @ Panna&Zucchero:
    Eh si, il Philadelphia Yo sembra che l’abbiano inventato ad hoc per i dolci con il Philadelphia, tanto se ne inventano di tutti i colori! Anche io ho provato quello con il Milka, è buono anche se mi dava la sensazione di artefatto, chimico, non so se mi spiego!!!! Comunque sia anche quella versione al cioccolato viene incontro a chi magari ha poco tempo e può comunque preparare dolci golosi! :)

    3 ott 2011, 10:03 Rispondi|Quota
  • #10Panna&Zucchero

    @ Claudia:
    Si hai ragione, da solo il Philadelphia Milka lo trovo un po’ stucchevole, ha un gusto anche un po’ troppo forte secondo me, infatti, dato che dovevo “sbarazzarmene” in qualche modo :-D l’ho miscelato con il Philadelphia classico, metà e metà diciamo e ti dirò che il risultato non è niente male, il classico smorza di molto i toni un po’ asprini del Milka e viene una crema cioccolatosa al punto giusto! Se ti va di dare un’occhiata trovi la ricettina sul mio (nuovo) blog!

    3 ott 2011, 11:44 Rispondi|Quota
  • #11Claudia

    @ Panna&Zucchero:
    Ottima la tua ricetta, complimenti, da provare!

    5 ott 2011, 17:05 Rispondi|Quota
  • #12Panna&Zucchero

    @ Claudia:Grazie!! sei gentilissima!:-)

    6 ott 2011, 09:19 Rispondi|Quota
  • #13Claudia

    @ Panna&Zucchero:
    Figurati! Quando si parla di cheesecake poi sono sempre ben accette idee nuove e sfiziose, per questo dolce che io trovo superlativo! (P.S.: appena finisco la dieta provo la tua ricetta, magari per una cena, altrimenti me lo finisco tutto io il cheesecake!!!!).

    9 ott 2011, 09:43 Rispondi|Quota
  • #14Panna&Zucchero

    @ Claudia: he si purtroppo la dieta e il cheesecake sono due cose difficili da conciliare! io infatti ho abbandonato la prima per il secondo!:-P

    11 ott 2011, 13:46 Rispondi|Quota
  • #15Claudia

    @ Panna&Zucchero:
    Tranquilla che tanto è una dieta lampo solo per riprendere la mia forma ideale, che tra impegni di lavoro, traslochi e spostamenti ho perso nell’ultimo annetto, mi rimetto in senso con le mie buone abitudini e poi si può dare il via a tutti i piccoli peccati di gola che ben dosati non fanno male alla linea e fanno benissimo all’umore a al palato :)

    11 ott 2011, 16:33 Rispondi|Quota
  • #16Panna&Zucchero

    @ Claudia: si giusto, l’importante è non eccedere, anche se l’impresa in certe occasioni diventa ardua!:-P

    12 ott 2011, 09:32 Rispondi|Quota
  • #17Claudia

    @ Panna&Zucchero:
    Guarda io in realtà non sono una gran golosa, ma quando si tratta di cheesecake sono d’accordo con te, è ardua l’impresa di non mangiare una fetta dopo l’altra!

    13 ott 2011, 17:13 Rispondi|Quota
  • #18caterina

    Ciao,la tua ricetta è molto simile alla mia e questo dolce è veramente squisito!!!io però ho un problema,solitamente,poco dopo aver tolto la torta dal forno,mentre si raffredda,si “sgonfia” perde tutto il suo volume!!!e cosi si rende anche meno presentabile,fermo restando che il sapore è molto buono…ma cosa posso fare x evitare questo?anche la tua viene bassa?graziee

    24 ott 2011, 04:48 Rispondi|Quota
  • #19Claudia

    @ caterina:
    Ciao Caterina, innanzi tutto perdona il ritardo nella risposta.
    Anche il mio cheesecake quando lo tiro fuori dal forno si sgonfia un po’, ma perde giusto un po’ di volume, resta comunque bello alto e di conseguenza anche la presentazione con lo strato di biscotto e poi quello di formaggio (ed eventualmente la decorazione) risulta molto scenica! Prova ad abbassare la temperatura del forno, magari crescendo e cuocendo più lentamente vedrai che poi non si sgonfia eccessivamente.
    Fammi sapere!

    27 ott 2011, 18:21 Rispondi|Quota
  • #20Caterina

    Ciao,grazie,non preoccuparti per il ritardo.
    L’ho rifatta in questi giorni utilizzando uno stampo più piccolo e mescolando tutti gli ingredienti a mano, e facendola cuocere più lentamente infatti mi è venuta molto meglio,si è cmq abbassata ma poco!!! :-) grazie

    29 ott 2011, 01:40 Rispondi|Quota
  • #21Claudia

    @ Caterina:
    Figurati, benissimo allora! A volte qualche piccolo accorgimento migliora tantissimo le nostre ricette :)

    6 nov 2011, 15:19 Rispondi|Quota
  • #22Aurora

    Ciao,
    ho provato la tua ricetta stasera…! Ha un bell’aspetto ma anche a me ha perso tutto il volume e adesso è sottilissima! In realtà lo era anche quando l’ho infornata, eppure la teglia era 25 cm di diametro! cosa ho sbagliato?!

    23 feb 2012, 23:11 Rispondi|Quota
  • #23Palletta

    Ho fatto la tua ricetta, ho ricevuto un sacco di complimenti, anche dai palati più intransigenti. Per me è venuta un pò bassina, forse la teglia era poco più grande di cm 24, ma ai miei ospiti è piaciuta proprio per questo! in quanto forse più delicata. Grazie mille!

    2 mar 2012, 19:02 Rispondi|Quota
  • #24Claudia

    @ Aurora:
    Ciao Aurora, mi meraviglia che fosse molto bassa anche quando l’hai infornata, di solito la crema al formaggio è voluminosa…. Proprio poco tempo fa ho fatto un paio di cheesecake e devo dirti che da quando non utilizzo più la modalità ventilata del forno, ma quella statica (che in realtà andrebbe sempre utilizzata per tutti i dolci, perché li cuoce uniformemente sia all’interno che all’esterno) la torta si gonfia in cottura ma poi non perde più volume…. Innanzi tutto quindi attenta a non usare il forno in modalità ventilata, e poi magari la prossima volta prova a non tirarla subito fuori ma a lasciarla per un po’ nel forno con lo sportello aperto.

    2 mar 2012, 19:33 Rispondi|Quota
  • #25Claudia

    @ Palletta:
    Figurati, bene, sono contenta! Anche io ne ho fatte davvero tante varianti da quando è diventato il mio cavallo di battaglia ed è sempre buonissima! Per il discorso dello spessore alla fine è anche una questione di gusti, ripeto anche a te di provare a usare il forno sempre in modalità statica e al massimo di lasciare il cheesecake un po’ a riposo con lo sportello del forno socchiuso prima di tirarlo fuori, anche se alla fine se è piaciuta così vuol dire che andava bene anche un po’ bassina!

    2 mar 2012, 19:36 Rispondi|Quota
  • #26fabiana

    VERAMENTE SPECIALE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Sono riuscita a fare tutti SODDISFATTI!!!!!!!!!!!!!!!!

    2 giu 2012, 21:19 Rispondi|Quota
  • #27Federica

    Ciao!! Potrei sapere come hai ricoperto questo cheescake? É bellissimo giallo!
    Grazie ciao;)

    20 giu 2012, 16:27 Rispondi|Quota
  • #28Federica

    Federica
    giu 20 – 16:27
    Rispondi
    Ciao!! Potrei sapere come hai ricoperto questo cheescake? É bellissimo giallo!
    Grazie ciao;)

    20 giu 2012, 16:30 Rispondi|Quota
    • #29Cinzia Iannaccio

      …mi sto informando……

      21 giu 2012, 09:09 Rispondi|Quota
    • #30Cinzia Iannaccio

      Ho chiesto consulenza alla nostra bravissima Ishtar che mi risponde quanto segue:
      “io direi che si tratta di un topping al limone, una sorta di gelatina al limone.
      Si prepara a partire da acqua, gelatina in fogli zucchero, succo di limone e del colorante giallo”.
      ;=)))

      22 giu 2012, 14:10 Rispondi|Quota
  • #31Patrizia

    Ciao ho fatto la Ricetta del cheesecake con philadelphia seguendo passo passo come scritto ed e’ venuta stupenda io ho messo marmellata di fragole buonissima grazie

    22 feb 2014, 19:14 Rispondi|Quota