Piatti freddi estivi: la crema di pomodori e yogurt

di Ishtar 0


TEMPO: 10 min+ 1ora e 1/2 di cottura| COSTO: basso| DIFFICOLTA’: medio-bassa

VEGETARIANA:SI | PICCANTE:NO | GLUTINE: SI | BAMBINI: SI


Devo ammettere che consumato da solo, soprattutto se al naturale, non mi faccia impazzire. Ma se iniziamo a parlare di quello intero e cremoso, o meglio ancora di quello greco, ecco che le cose cambiano. Se arricchito con la frutta, con il miele, con i cereali o (ed ecco che esce fuori la golosona che c’è in me) con le gocce di cioccolato, allora inizio a farci un pensierino. Sto parlando dello yogurt, alimento che utilizzo spesso in cucina, insieme alla ricotta, soprattutto per la preparazione dei dolci.

In questo caso però ho deciso di impiegarlo in una preparazione estiva si, ma salata: la crema di pomodori. Si tratta di un piatto freddo che può essere consumato sia come contorno o come primo piatto, magari accompagnato da formaggi e salumi. Non escludendo comunque di poterlo gustare tiepido accompagnata da crostini di pane. Il sapore acidulo dello yogurt contrasta piacevolmente con la dolcezza dei pomodori, provatela.

Crema di pomodori e yogurt 

Ingredienti per 4 persone:

750gr. di pomodori maturi e sodi | 1 tazza di yogurt | 2 porri | 1 cipolla | 1 carota | 3 cucchiai di farina | 1 lt di brodo vegetale, burro, sale |

LA PREPARAZIONE:

  1. Fate sciogliere in una casseruola una noce di burro, fate soffriggere la cipolla e la carota tagliate finemente. Quindi stemperate con la farina.

  2. Mescolando aggiungete il brodo, i porri affettati finemente, il sale e del pepe (facoltativo). Aggiungete infine i pomodori affettati e fate cuocere per 1 ora e mezza.

  3. A fine cottura passare il composto attraverso un setaccio a maglia fine ed aggiungete delicatamente lo yogurt mescolando con cura.

  4. A questo punto potete riscaldare leggermente la crema o servirla subito accompagnandola a crostini di pane.

[photo courtesy of virtualErn]

[Ricette con le verdure? Prova la ciambella di carciofi, i fusilli agli spinaci pinolati, ed infine il kebab e salsa di melanzane]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>