Triglia con arancia e ravanelli

La ricetta della triglia arancia e ravanelli proposta dallo chef Emanuele Donalisio di JRE Italia de Il Giardino del Gusto Ventimiglia, è una delle ricette contenute all’interno all’interno del libricino di ricette contenuto nel sacchetto delle arance della salute promosse dall’Airc a sostegno della lotta e della ricerca contro il cancro. 

aranciata, risotto arancia mandorle bimby

È una ricetta che si caratterizza per la presenza della triglia e delle arance, ottime alleate della ricerca e della salute: la triglia aiuta la salute cardiovascolare per la presenza di proteine e acidi grassi omega 3, ma anche di potassio presente nel abbondanza nel sedano e nelle arance.

Cous cous freddo con il pesce: la ricetta

Cous cous freddo pesce ricetta

Ecco la ricetta di oggi, il cous cous freddo con il pesce. Inutile dire quanto risulti apprezzato in questo periodo dell’anno un piatto così ricco, colorato, gustoso e fresco. Si tratta di una pietanza da gustare rigorosamente fredda per un sollievo dalla calura estiva. Trovo il cous cous in generale la preparazione ideale da servire in occasione di una cena con molti invitati. La tradizione vorrebbe che il vassoio che lo contiene venga posto al centro della tavola in modo che ognuno dei commensali possa attingerne in un clima di allegria e condivisione.

Zuppa di pesce Bouillabaisse

Ecco una storia molto interessante che riguarda questa ricetta! La Bouillabaisse è la zuppa di pesce classica di Marsiglia. Un tempo questa zuppa faceva parte della cucina povera dei pescatori, che preparavano questo piatto con i pesci meno pregiati e con gli scarti che rimanevano dentro la rete. Con il tempo questa deliziosa zuppa è diventato uno dei piatti tradizionali marsigliesi, davvero molto noto e che è caratterizzata da una particolarità: il pane viene servito in un piatto diverso dalla zuppa. Infatti il pane viene adagiato in un piatto da portata e bagnato dal sugo di cottura del pesce e quest’ultimo invece arriva a tavola nel suo piatto. Questo è un modo davvero particolare di gustare una zuppa, conosciamo bene il caciucco ad esempio, che come molte altre zuppe di pesce ha il pane sul fondo, ma vi consiglio di provare questa ricetta anche per sperimentare questa caratteristica.

Per una preparazione più veloce, visto che dovrete attendere anche il tempo della marinatura, potete farvi pulire il pesce al momento dell’acquisto, così potrete subito iniziare con la preparazione.

Dalla Sardegna: Triglie alla vernaccia

Le triglie di scoglio si riconoscono facilmente poichè hanno un bel colore rosso vivo, talvolta 3 o 4 linee orizzontali gialle lungo i fianchi e, unico segno sicuro, delle strisce rosso-brune sulla prima pinna dorsale, quella cioè più vicina alla testa. Le triglie di fango o di rena, invece, sono inferiori quanto a qualità, ma si possono utilizzare per fare dei sughi per la pasta e per insaporire le zuppe; inoltre, sono la varietà da utilizzare se vogliamo friggerle, comprese quelle assai piccole che si pescano da metà agosto alla prima decade di settembre.

La triglia non ha fiele ed ha un ottimo fegato, per cui è consigliabile non sventrarla (non per niente i nostri “cugini” francesi chiamano la triglia “beccaccia di mare”): semmai è consigliabile eliminare le branchie qualora fossero sporche di fango. Il periodo della pesca delle triglie è tutto l’anno, ma il migliore, qualitativamente, è sicuramente quello che copre per intiero i mesi di settembre ed ottobre.

La ricetta delle triglie alla Vernaccia che presento non è di per sè propria della Sardegna, ma lo diventa nella misura in cui andremo ad aggiungere alla ricetta base il pangrattato e la scorza di limone grattata, secondo un uso tipicamente cagliaritano, ma esteso a tutta l’isola.