Pasta al radicchio rosso e gorgonzola con noci

La pasta al radicchio rosso e gorgonzola è un classico che dovete provare, nel caso in cui ancora non lo abbiate fatto. Cosa ha di speciale? Sicuramente il mix del sapore leggermente amaro del radicchio che si mescola con la dolcezza del gorgonzola, il contrasto tra la morbidezza del condimento e la croccantezza delle noci. Insomma, se non vi abbiamo convinto con le descrizioni dovete solo provare questa semplice ricetta e non sarete delusi.

pasta radicchio gorgonzola noci

Prepariamo una cenetta romantica: canapè di radicchio e groviera

canape-di-radicchio-e-groviera

TEMPO: 15 minuti | COSTO: basso | DIFFICOLTA’: media

VEGETARIANA: SI | PICCANTE: NO | GLUTINE: SI | BAMBINI: SI

Può essere un momento magico cucinare per lui — ma anche per lei, certo — in qualche occasione improvvisata, come una serata a due: un incontro romantico che si rinnova anche se si tratta di una coppia abituata a vivere insieme o comunque legata da tempo. Oppure la scoperta di una mattinata di sole, o di neve, in cui ci risvegliamo senza la tortura della sveglia, dell’orario d’ufficio. Non devono essere ricorrenze precise; questo, in ogni caso, è il punto. Vi dev’essere anche, a volte, qualcosa che sboccia all’improvviso, da uno stato d’animo diverso. Ed ecco quindi un suggerimento davvero delizioso e soprattutto che può essere realizzato all’ultimo momento. Prepariamo i canapè di radicchio e groviera!

Canapè di radicchio e groviera

Ingredienti per 2 persone:

2 fette di pane casereccio | 80gr di radicchio rosso | 80gr di emmenthal | 1 spicchio di aglio | olio extravergine d’oliva | mostarda piccante | aceto | pepe in grani | sale 

“Germogli di primavera” a Treviso

La mostra mercato dell’asparago bianco di Badoere, del radicchio rosso trevigiano e del radicchio verdon ha aperto la rassegna dedicata alla gastronomia primaverile, così ricca e colma di sapori genuini, della provincia di Treviso: fino al 18 maggio 9 comuni diventeranno il palcoscenico di un’esclusiva tournée all’insegna del “buon gusto” che vede protagonisti i prodotti della campagna trevigiana che germogliano in primavera. Il nome “Germogli di Primavera” prende spunto dall’origine del nome dell’asparago che deriva dal greco aspharagus e dal persiano asparag che significano appunto germoglio.

Ospiti d’onore dunque due varietà di asparagi coltivati nel trevigiano: l’Asparago Bianco di Cimadolmo IGP e l’Asparago di Badoere IGP (Indicazione Geografica Protetta) titolo a loro conferito dalla Comunità Europea. L’Asparago Bianco di Cimadolmo è caratterizzato da un profumo e da un sapore delicati come le atmosfere di primavera e l’Asparago di Badoere, o Asparago del Sile perché la sua area di produzione si trova all’interno del Parco Regionale del fiume Sile, esiste sia nella versione bianca che in quella verde. Non mancheranno altri prodotti primaverili come ad esempio le fragole, la cui fragranza è un invito a preparare freschi dessert e insoliti risotti alle fragole.

Da citare inoltre è la presenza del radicchio rosso di Treviso IGP e del radicchio Verdon, colture tradizionalmente più legate al mondo contadino trevigiano e pilastri fondamentali dell’alimentazione delle popolazioni di questa zona. Germogli di Primavera è un’originale idea organizzata dal comitato Pro Loco UNPLI Treviso e sostenuta e finanziata dalla Provincia di Treviso e che ha come scopo quello di mettere insieme le principali feste tradizionali che celebrano ogni primavera il risveglio della natura.