Fonduta svizzera di formaggio

Fonduta svizzera formaggio

Io adoro i formaggi. Credo che costituiscano uno di quegli alimenti (oltre la cioccolata, ovviamente) a cui non potrei mai rinunciare in vita mia. Posso fare a meno di molte cose, ma non di loro. Un piatto di cui sono protagonisti in maniera assoluta è la fonduta svizzera (di formaggi). E’ proprio quella che ho voluto preparare in occasione di una cena tra amici. La trovo una preparazione che posta in mezzo alla tavola favorisce un clima di intimità ed allo stesso tempo convivialità.

Mini Quiche con uova, formaggio e prosciutto: tutti pronti per il Brunch

L’altra sera stavo piacevolmente seduta in poltrona a guardare una trasmissione di cucina non so più su quale canale di sky, comunque c’era Csaba dalla Zorza, una cuoca nota sia per le trasmissioni, sia per i libri sia per i corsi che tiene in collaborazione con Sale e Pepe, che si prodigava in consigli su come preparare un buon Brunch. Ora dovete sapere che io adoro i Brunch, ed appena viene la primavera ne preparo in continuazione, secondo me sono davvero una buona soluzione per stare in compagnia senza annientarsi in cucina per ore. Inoltre sono ben comodi per chi ha dei bambini che in questo modo non sono obbligati a stare in tavola più del dovuto. Comunque tra le varie idee che la Csaba propinava c’era quella delle mini quiche che mi é sembrata davvero eccellente. Volendo potete prepararle nei mini stampini rivestiti di carta da forno oppure anche nelle placche da muffin, come preferite e soprattutto come fate prima. Il risultato é notevole: buono e scenografico un’accoppiata vincente!

Muffin al Bacon e Formaggio

muffin al bacon
Proseguiamo dunque nel filone dei Cake. Come già vi avevo detto se non volete utilizzare lo stampo classico rettangolare del cake potete anche usare gli stampini dei muffin. In questo modo non solo dimezzerete i tempi di cottura ma farete anche delle monoporzioni che vanno tanto di moda in questo periodo. Ognuno potrà prendere e gustarsi il suo stuzzichino in un sol boccone. Questi muffin sono perfetti sia per dei brunch domenicali tra amici, ma vanno bene anche come sfizioso antipasto oppure come aperitivo. Saranno sicuramente originali e saporiti. Questa ricetta prevede l’incontro di due sapori forti: quello del bacon e quello del formaggio cheddar, volendo potete seguire le vostre inclinazioni e cambiare “imbottitura” sempre ricordando però che per le dosi che vi riporto non bisogna superare i 250 grammi di farcitura. Dunque fate largo alla vostra fantasia in modo da stupire sempre più piacevolmente i vostri invitati e, perché no, anche i vostri bambini!

Due ricette per le Patate: gratinate al formaggio ed arrostite al forno

Le patate sono deliziose, versatili, soddisfacenti e soprattutto piacciono a tutti. Considerando che poi é inverno sono un contorno che si adattano ad ogni portata, soprattutto a quelle di carne, ma volendo possono anche farci da piatto unico. Forse non c’é niente come le patate per richiamare nel nostro immaginario il classico pasto familiare, ed allora sediamoci tutti seduti a tavola ed invitiamo i nostri parenti ed amici per gustare insieme queste ricette che potrete davvero preparare in pochi minuti.

Ingredienti per le patate gratinate al formaggio per 6 persone

1 kg di patate affettate | 50 gr di burro | 1 cipolla bianca tagliata grossolanamente | 200 gr di bacon tagliato a cubetti | 2 cucchiaini di timo secco | 100 ml di brodo di pollo | 200 ml di panna fresca | 200 gr di gruyere grattuggiato | sale e pepe q.b.

Preparazione: fate bollire le patate fino quasi a cottura, poi scolatele ed asciugatele bene. Poi fate rosolare nel burro la cipolla ed il bacon, appena si saranno leggermente dorati aggiungete le patate, il timo e cuocete ancora per 5 minuti circa.  Spegnete ed aggiungete la panna, il brodo ed il formaggio, trasferite il tutto in una teglia da forno aggiustate di sale e pepe , e cuocete a 200 gradi per 20 minuti.

Ingredienti per le patate al forno per 4 persone

Zuppa di cipolle alla francese (soupe a’ l’onion)

L’ultima volta che sono stata a contemplare Parigi, in novembre, ho avuto modo di cenare in piccoli ristoranti dove era possibile gustare la cucina francese. Con mia grande sorpresa, devo ammetterlo, uno dei piatti che più frequentemente trovavo nella “carte” non erano “les escargots” o la ratatouille di verdure, ma la zuppa di cipolle. Sapevo ovviamente che questo fosse uno dei capisaldi della cucina d’oltralpe, ma averla trovata in maniera così massiccia mi ha spiazzato, davvero.
Ho dovuto superare quindi una certa ritrosia iniziale, lo confesso, ma con mio grande piacere, ho scoperto un piatto gustosissimo e non assolutamente non impegnativo per la pancia di una giovane turista. Una volta tornata a casa ho cercato più volte di replicarla e dopo diversi insuccessi e ricette messe alla prova, sono riuscita a trovare quella che più si avvicinava alla zuppa di cipolle che avevo tanto gradito a Parigi.
E’ un piatto prevalentemente invernale, come si può immaginare, ed è perfetto nelle fredde serate invernali. In alcune parti d’Italia si comincia già a sentire profumo di primavera, ma secondo me siete ancora in tempo per sperimentarla.