Un primo senza glutine: il riso pilaf

di Anna Maria Cantarella 1



Ecco un’altra ricetta della cucina internazionale. Il riso pilaf è una ricetta di origine turca ma molto utilizzata in tutto il Medio Oriente. E’ semplicissima da preparare e ottima da abbinare a secondi piatti di pesce, carne o verdure, accompagnati da intingoli o salse, al curry, paprika o spezie varie. La parola pilaf si riferisce al metodo di cottura del riso, molto diversa da quella del comune riso. Nonostante la sua origine turca, il riso pilaf si prepara con un particolare riso coltivato in India, nella zona dell’Himalaya: il riso Basmati, caratterizzato dalla forma lunga e sottile del chicco e dal profumo speziato che si sprigiona durante la cottura.

Il riso pilaf è un ottimo accompagnamento per carni, pesce e verdure: se siete tentati di arricchirlo potete farlo aggiungendo al riso dell’uvetta, fatta dorare nel burro e delle mandorle da unire al riso a fine cottura. Il riso pilaf può essere anche una buona idea per vegetariani, che lo possono accompagnare con delle verdure miste cotte nel modo preferito. Io lo mangio spesso accompagnato dal pollo al curry o dalle verdure miste cotte in forno con una spolverata di paprika.

Riso pilaf


Ingredienti

800 gr. brodo vegetale o di carne | 70 gr. burro | un pezzetto cannella | 4-5 chiodi di garofano | una cipolla piccola | 300 gr. riso basmati

Preparazione

  Lavate il riso sotto l'acqua con l'aiuto di uno scolapasta per fargli perdere l'amido, quindi lasciatelo scolare ed asciugare.

  Tritate finemente la cipolla e fatela sudare a fuoco basso dentro un tegame insieme al burro per circa 15 minuti, fino a che diventerà trasparente: attenzione a non farle prendere colore.

  Aggiungete la cannella e i chiodi di garofano e mescolate per altri due minuti. Poi aggiungete il riso e fatelo tostare.

  Unite tutto il brodo già salato, coprite il tegame con il coperchio e lasciate cuocere il riso per almeno 18 minuti, fino a quando il brodo non si sarà asciugato.

  Una volto cotto e ben asciutto, togliete il riso pilaf dal fuoco, sgranatelo per bene con una forchetta, rovesciatelo su di un piatto da portata e quindi servite in tavola accompagnato dal condimento o dal contorno che preferite.

Per calcolare la giusta dose di liquido di cottura che servirà a cuocere il riso che volete utilizzare, il metodo è semplicissimo. Ogni 100 grammi di riso avrete bisogno di 200 ml di liquido (brodo o acqua che sia). Per la preparazione del riso pilaf sarebbe opportuno utilizzare un particolare burro chiamato ghee o burro chiarificato, utilizzato in maniera specifica per questa ricetta.

Commenti (1)

  1. E’ FAVOLOSO!!! SQUISITO!! OTTIMO!!!! Io lo faccio spesso anche quando ho amici a cena, stupisce tutti per il suo aroma che profuma tutta la casa; da provare assolutamente! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>