Tronchetto di Natale con ripieno di castagne

di Claudia 2



tronchetto

Il tronchetto di Natale è un classico nel suo genere, un dolce molto visto anche nei film, che piace tanto a chi ama preparare dolci e torte elaborati e coreografici nella decorazione! Non è semplicissimo, anzi, io direi che rientra proprio nella categoria difficile, ma prima o poi bisogna provare, soprattutto se si amano i dolci e se ci piace stupire gli altri con i nostri progressi culinari. Sia nell’introduzione che alla fine della ricetta troverete tutta una serie di dritte che spero vi saranno utili.

Solitamente il tronchetto al cioccolato più classico si farcisce con una crema al burro al cioccolato. In questa versione l’impasto estreno è preparato con chiare d’uovo e cioccolato, mentre il ripieno è composto da una dolcissima crema di castagne mescolata con miele e panna. Proprio per la purea di castagne posso darvi un consiglio sulla preparazione: ne servono 200gr. per la ricetta; scottate per un paio di minuti 400gr. di castagne con la buccia intaccata. Poi togliete la buccia e la pelle. Fatele poi sobbollire per 20 minuti circa, fino a quando saranno tenere comunque e dopo averle scolate passarle al setaccio.

Ecco infine cosa fare prima di partire con la preparazione in sè della ricetta, ovvero prima di passare agli ingredienti organizziamo il lavoto e gli strumenti!

Preparativi:

  • Scaldare il forno a 200°C.
  • Sistemare un pezzo di carta da forno su una teglia per pizza.
  • Ungere una teglia dai bordi bassi (32 x 22 cm) e foderarla con carta da forno.
  • Se le avete preparare 2 tasche da pasticciere con 2 punte semplici da 1,5 cm di diametro, se ne avete solo una andrà bene lo stesso, rallenterà solo un po’ le fasi di preparazione.

Tronchetto di Natale con ripieno di castagne


Ingredienti

6 chiare d'uovo | 190 gr. zucchero | 90 gr. cioccolato fondente sciolto, un po' raffreddato | 60 gr. farina setacciata | cacao in polvere per decorare | zucchero a velo per decorare | 200 gr. purea di castagne | 4 cucchiaio panna | 1 cucchiaio miele denso

Preparazione

  Dopo aver seguito i punti della preparazione indicati nell'introduzione iniziare con la ricetta. In una grande ciotola montare i bianchi a neve, sbatterci poi 175gr. di zucchero, aggiungendo un cucchiaio alla volta.

  Per preparare i funghetti di meringa mettere 3 cucchiai dei bianchi montati in una ciotola e frullarci dentro il resto dello zucchero. Mettere questa meringa in una tasca e spremere i gambi e i cappelli dei funghi, come indicato in fondo alla ricetta, nella teglia da pizza e poi sistemare la teglia nel forno, in basso.

  Se nella tasca è avanzata della meringa unirla alle chiare montate e mescolate con lo zucchero e poi aggiungere la farina e il cioccolato sciolto. Mettere questo composto nella seconda tasca e coprire il fondo della teglia unta con tanti cannelli, uno accanto all'altro, seguendo sempre le istruzioni in fondo alla ricetta.

  Mettere anche la teglia in forno, lasciare per 12 minuti, fino a quando la pasta sarà rassodata e cresciuta. Tirare fuori la teglia, spegnare il forno e lasciare i funghetti di meringa ancora dentro a raffreddarsi.

  Rovesciate la pasta al cioccolato su un foglio di carta forno, staccare delicatamente la carta appoggiata sulla teglia, se rimasta attaccata e poi far raffreddare la pasta, coprendola con altra carta da forno e rovesciandovi sopra la teglia. Nel frattempo preparate il ripieno, sbattendo la purea di castagne con la panna e con il miele, fino ad ottenere una crema liscia.

  Staccare i funghi dalla carta e attaccare le teste ai gambi con un po' di ripieno alle castagne. Liberate il dolce dalla teglia e dalla carta e spalmatelo con il ripieno. Arrotolarlo con cura, aiutandosi con la carta messa sotto, e iniziando dal lato più corto. Sistemarlo su un piatto da portata e decorarlo con i funghetti. Infine spolverare il tutto con il cacao in polvere e poi con lo zucchero a velo.

Funghetti di meringa

Per i gambi dei funghetti, mettere la meringa all’interno della tasca, poi spremere 10 cilindri a punta di 1,5 cm di diametro (la misura della bocchetta), lasciare abbastanza spazio tra uno e l’altro. Per i cappelli invece speremere 10 tondi, più piatti, di circa 2,5 cm e lasciare sempre un po’ di spazio tra uno e l’altro.

Spremere l’impasto del tronchetto

Spremere nella teglia unta e ricoperta di carta forno dei cannellini perfettamente dritti, non nel senso della lunghezza (quindi dal lato più corto all’altro più corto), ma partendo da una parete lunga all’altra. Fatelo con calma e senza fretta. Ogni cannellino dovrà aderire completamente a quello accanto, solo così si avrà l’effetto ondulato tipico del tronchetto.