Chiacchiere, frappe, bugie o cenci? Tutte le ricette

di Ishtar 0

Chiamatele come volete ma le chiacchere, frappe, bugie o cenci, restano uno dei dolci più amati del Carnevale. Cambiano nome a seconda della zona di preparazione ma la sostanza non cambia, sono pur sempre delle strisce di pasta ritagliate a forma di piccoli rettangoli e fritte in abbondante olio (o strutto) bollente. Si contraddistinguono per la consistenza friabile e croccante unica. Una volta cotte vengono poi cosparse di zucchero a velo, ma non solo, scopriamo tutte le ricette…

Costituiscono forse i dolci di Carnevale più diffusi sul territorio nazionale, quelli che per primi fanno la loro comparsa presso pasticcerie e panifici, anche se con nomi diversi. Ecco la ricetta base delle chiacchiere, preparate con il bimby, semplici da realizzare. Altra valida ricetta è questa della chiacchiere o frappe di Carnevale. Questa invece la ricetta proveniente direttamente dal Carnevale napoletano, da provare.

Una variante della ricetta classica vede le chiacchiere accompagnate dal Vin Santo mentre quella dedicata ai più golosi le vede al cacao. Si ottengono semplicemente unendo del cacao amaro in polvere all’impasto. Ricetta super goduriosa è quella delle chiacchiere o frappe al cioccolato fondente o nutella, assolutamente da preparare, ve lo consiglia la sottoscritta. Una montagna di chiacchiere inondata da una colata di cioccolato fuso (o nutella, a seconda dei gusti) e spolverate con una pioggia di confettini, a ricordare i colori dei coriandoli.

Passiamo alle frappe, ecco la ricetta di quelle da cuocere al forno, decisamente più leggere anche se altrettanto gustose. Questa invece la ricetta classica, che le vede fritte, come la maggior parte dei dolci di Carnevale, ed ancora i crostoli (altro nome utilizzato per intendere le  chiacchiere). Ecco infine la ricetta dei cenci da preparare facilmente in casa. Ma se pensate che sia finita quì vi avverto, potreste trovare le chiacchiere sotto altri nomi. Qualche esempio? Grostoli, sfrappe, galani, stracci, e via dicendo. Italia che vai dolce che trovi. Buon Carnevale!

Foto courtesy of Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>