Un primo dell’estate: gnocchetti con vongole, asparagi e tartare di scampi

di Alex Zarfati 0

Va bene lo ammetto, mi piace tanto mangiare piatti a base di pesce, ma sono imbranata a prepararli.

Ma, ho anche da sempre una sana abitudine, quando ne assaggio qualcuno che mi piace sul serio mi faccio dare la ricetta, me la faccio spiegare nei minimi particolari e appena posso, armata di santa pazienza cerco di rifarla.

Soprattutto adesso, con questo caldo, andando a cercare tra le ricette che ho raccolto me n’è balzata agli occhi una molto buona, fresca e facile da preparare: gnocchetti con vongole, asparagi e tartare di scampi.

Non so se tutti siate d’accordo, ma io adoro gli scampi, cucinati in ogni modo, accompagnati a qualsiasi cosa o mangiati assoluti. Della stessa famiglia dell’astice, crostaceo però più pregiato e anche più costoso, lo scampo si trova in buona quantità nei nostri mari, in particolare nell’Adriatico e nel Tirreno, ed ha quasi sempre una lunghezza media di 20cm. Attenzione quindi quando li acquistate al colore che hanno che deve essere sempre rosa chiaro e all’odore che se troppo forte indica che il pesce non è fresco.

Comunque, piccoli o grandi sono una bontà, con questa ricetta vi piaceranno ancora di più.


Gnocchetti con vongole, asparagi e tartare di scampi

Ingredienti per quattro persone:

  • 500gr gnocchetti freschi
  • 750gr vongole
  • 4 asparagi grandi
  • 4 scampi
  • prezzemolo tritato
  • aglio
  • 1 peperoncino
  • olio extravergine
  • sale
  • 1 bicchiere e mezzo di vino bianco
Preparazione:

Come prima cosa mettete le vongole in una scodella con acqua e sale per circa un’ora. Servirà a pulirle, e a sgrassarle da eventuali residui.

Trascorsa un’ora risciacquatele in abbondante acqua fresca. Poi prendete una pentola e mettete sul fuoco con aglio, olio, prezzemolo e una spruzzata di peperoncino. Fate soffriggere per un minuto poi aggiungete le vongole e un bicchiere di vino bianco. Lasciate sfumare e poi coprite lasciando cuocere per circa tre mnuti. Una volta che le vongole si saranno aperte, lasciatele reffreddare poi sgusciatene almeno la metà, quelle che restano con la conchiglia faranno da decorazione, mentre l’acqua fuoriuscita, rimasta nella pentola, va filtrata e conservata.

Passiamo agli asparagi. Tagliateli a tocchetti, poi prendete una padella larga e fateli saltare con olio e aglio. Sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco, poi aggiungete l’acqua delle vongole, coprite e lasciate cuocere a fuoco lento per circa un quarto d’ora. Un minuto prima che siano pronti scoperchiate e aggiungete le vongole.

Gli scampi vanno sgusciati, poi su un tagliere con un coltello ben affilato ridotti a tartare(cioè tagliati a piccoli cubetti grossolani). Se vi va potete conservare le teste per decorare il piatto.

A questo punto mettiamo su la pentola per gli gnocchi. Ricordate una volta che saranno in acqua basterà aspettare che vengano a galla perchè siano cotti.

Riaccendete il fuoco sotto la padella con gli asparagi e le vongole, mantecate con gli gnocchi e poi a fuoco spento aggiungete la tartare di scampi e del prezzemolo tritato. A chi non può rinunciare al pomodorino fresco con il pesce, ricordo che in fase finale, mantecando la pasta, si possono aggiungere dei tocchetti di pomodori ciliegino o pachino per dare un pò di colore.

Comunque li vogliate preparare gli gnocchi vongole, asparagi e tartare di scampi sono pronti, serviteli ben caldi e soprattutto gustateli con tutta calma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>