Come riciclare gli avanzi delle feste

di Redazione 0

Come riciclare avanzi feste

Rieccoci a parlare di avanzi. Non a caso daltronde, le feste sono trascorse da pochissimo e secondo un’indagine condotta dalla Coldiretti insieme a Swg il cibo avanzato sulle tavole degli italiani sarebbe pari a 1,5 miliardi di euro. Le famiglie però hanno ridotto gli sprechi cercando di contenere i costi e di riutilizzare gli ingredienti rimasti in preparazioni alternative come tartare, polpettoni, polpette, torrone, marmellate, macedonie e via dicendo. A questo proposito ecco una serie di suggerimenti su come riciclare gli avanzi delle feste.

Innanzitutto regola fondamentale per il riciclo degli avanzi è la loro corretta conservazione. Fondamentale è coprirli immediatamente per impedire che vengano attaccati dai batteri, cosa che accadrebbe lasciandoli per troppo tempo a contatto con l’aria. Proteggeteli quindi con l’apposita pellicola per gli alimenti o meglio ancora conservateli nei contenitori a chiusura ermetica. Inoltre è bene avere l’accortezza di fare raffreddare completamente gli alimenti prima di conservarli in frigo, mentre prima di consumarli fate raggiungere loro la temperatura ambiente o in alternativa scaldateli brevemente in forno. Basteranno 10 minuti.

Se vi sono avanzate delle patate già bollite potete riciclarle saltandole in padella con poco olio, aglio e rosmarino. Se invece sono state già passate con lo schiacciapatate per il purè potete arricchirlo con aromi vari e formare delle palline di impasto, rotolarle nella fecola, disporle in una teglia da forno e cuocerle infine per 20 minuti a 180 °C. Per quanto riguarda le altre verdure/ortaggi rimasti, se già cotti vi basterà mescolarli alle uova o a formaggi cremosi e trasformarli in gustosi ripieni per torte salate, crostate e strudel.

Passando alla carne invece, se è già stata cotta potete tritarla e unire delle uova, aromi e sale, formare delle polpette e passarle nel pangrattato infine cuocerle in forno o in padella con abbondante olio di semi. Il pollo avanzato invece è ottimo per la preparazione delle insalate. Basta condirlo con succo di limone, olio, sale e verdure fresche e vedrete che risultato.

Foto courtesy of Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>