Un contorno veloce, peperoni ammollicati

di Anna Maria Cantarella 0



Oggi ritorniamo alle ricette veloci. La vita è sempre più frenetica e il tempo da dedicare alla cucina scarseggia, ma perchè rinunciare al piacere di un buon pranzetto? Ecco che in questi casi ci vengono in aiuto queste ricette semplici, che richiedono poco tempo nella preparazione e sono di sicuro gustosissime. Quella di oggi è una ricetta tipica del sud, che con alcune varianti fa parte della cucina calabrese e della cucina siciliana. La versione che vi propongo oggi è abbastanza personale, nel senso che si tratta di una mia personale rielaborazione di un classico. Le ricette dei peperoni con la mollica presentano infatti molte varianti, c’è chi li serve con i capperi e chi con le olive nere. Io li cucino in genere aggiungendo una manciata di uva passa ed una di pinoli. La preparazione è semplicissima e l’effetto finale del matrimonio tra i peperoni, l’uva passa e i pinoli è sorprendente. Il sapore dei peperoni infatti si sposa benissimo con la dolcezza dell’uvetta e il pangrattato abbrustolito rende il risultato finale rustico ma saporito.

Peperoni con la mollica


Ingredienti

500 gr. peperoni | 1 cipolla | 20 gr. uva passa | 20 gr. pinoli | pangrattato | sale e olio evo

Preparazione

  in una padella rosolate la cipolla con l'olio extravergine di oliva. Appena sarà ben dorata aggiungete i peperoni tagliati a quadretti.

  Lasciate soffriggere per qualche minuto mescolando spesso e poi coprite con un coperchio per altri dieci minuti. Badando sempre a mescolare in modo da non fare attaccare i peperoni.

  Quando saranno cotti, aggiungere l'uva passa, i pinoli, il pangrattato e continuare la cottura finchè il pangrattato non sarà diventato dorato a sufficienza.

Questa ricetta è tipica del periodo estivo, ma ormai al supermercato è facile reperire i peperoni durante tutto l’anno. Io vi consiglio di comporre il piatto scegliendo i peperoni di tre colori, rossi, gialli e verdi. Privilegiate però nelle quantità i peperoni rossi e gialli perchè hanno un sapore più dolce e più delicato. Quelli verdi invece sono meno maturi, quindi hanno un sapore leggermente più aspro anche se ugualmente apprezzato. Basta stare attenti all’equilibrio dei sapori, ma potete benissimo optare per una sola qualità. Nel peperone, le sostanze più indigeste sono contenute nella buccia, quindi per chi non lo tollera e solo al pensiero di mangiare un piatto interamente a base di peperoni ha già l’indigestione, è meglio arrostire i peperoni sulla griglia ed eliminare totalmente la buccia e preparare il piatto utilizzando la sola polpa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>