Omelette di carciofi, un secondo veloce

di Redazione 0

omelette carciofi secondo veloce

L’omelette è un po’ un tabù, più buona della frittata forse, perchè più morbida e anche più bella da proporre, ma un po’ più difficile da preparare, visto che per la frittata serve solo la giusta accortezza nel rigirarla al momento giusto, mentre l’omelette va accartocciata, badando bene a non fare pasticci e a portarla alla giusta cottura mantenendola comunque morbida. Io vi dò qualche dritta per una giusta preparazione e non fatevi scappare allora la bontà di queste omelette di carciofi!

Se non avete troppa dimestichezza con la preparazione delle omelette provate prima a prepararne qualcuna senza ripieno. Lasciate che le uova si rapprendano a fuoco moderato, inclinate quindi la padella e aiutandovi con un cucchiaio richiudete l’omelette, piegandola in due. A questo punto mantenete la padella inclinata, bagnando con un po’ di burro della cottura la parte alta dell’omelette, poi con delicatezza, quando sarà ben accartocciata, fatela scivolare in un piatto. Per una consistenza perfetta potete aggiungere un cucchiaio di panna all’omelette, indipendentemente dal ripieno.

I carciofi in molte regioni sono un ingrediente tipico delle feste, di conseguenza, valutate questa omelette di carciofi anche come una ricetta di riciclo degli avanzi delle feste!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>