L’ ascesa del Kebab, il pasto completo all’Orientale

di Roberto 5

Giorni duri per la cucina italiana ed in particolar modo per la regina della tavola italiana che ha conquistato il mondo: sua maestà la pizza! Il ruolo predominante della pizza come piatto più conosciuto ed apprezzato in tutti gli angoli più nascosti del globo, che si consuma frequentemente come pasto economico, nutriente e veloce, sembrerebbe, infatti, essere in pericolo.
Ad intaccare la popolarità del glorioso piatto italiano è il sempre più crescente consumo di un piatto dal gusto etnico, speziato ma non troppo, che arriva dalle vicine coste Orientali: il Kebab. Il piatto turco , tanto internazionale quanto la pizza, si può preparare in modo differente, infatti è una pietanza tipica di molte nazioni dal Nord Africa alla Grecia.
La ricetta di base prevede un panino,di pane arabo, che più che un panino sembra quasi una nostra focaccia fatta con pasta di pane, che avvolge delle sottili strisce di carne arrostita sugli spiedi insalata, che comprende un enorme numero di verdure tra cui si possono scegliere quelle che si preferiscono, il tutto condito con delle salsine, da quelle allo yogurt a quelle piccanti a quelle alle melanzane.


Ebbene, questo panino ripieno, che anch’io, devo ammetterlo, adoro, sta acquistando sempre maggiore popolarità, soprattutto nelle grandi metropoli. Nei capoluoghi dello stivale, ed anche nei piccoli centri, fioriscono i luoghi dove è possibile trovare il kebab, a Roma o a Milano fioccano i ristoranti orientali, che servono versioni differenti del kebab.
Strano a dirsi, ma a quanto pare è proprio nel paese in cui nasce la pizza che il kebab ha una forte espansione, proprio da noi che dovremmo portare la piazza a vessillo della bontà della cucina italiana, orgoglio e gloria in tutto il mondo.
Anche per i nutrizionisti il kebab è un ottimo soluzione fast food, nutriente ed equilibrato, con la giusta dose di proteine carboidrati e verdure, un buon pasto veloce per le pause pranzo, l’importante è non esagerare con salse e spezie.
Niente fraintendimenti, viva il kebab e i piatti di tutte le diverse cucine del mondo, ma la pizza è sempre la cara e dolce amata pizza, che si impara ad amare da bambini, che ci fa sentire grandi quando iniziamo ad uscire da soli ed i genitori ci lasciano in pizzeria con gli amici, quando poi si cresce, la pizza diventa l’occasione per riunirsi, e poi, come non ricordasi di quante volte abbiamo corteggiato una ragazza davanti un piatto di pizza?

Commenti (5)

    1. Pizza batte kebab 10 a 0! Ma ogni tanto si deve pur cambiare!?

  1. Dove posso acquistare in Firenze o Perugia cmq nei pressi il preparato per del kebab al cioccolato per una festa fra tanti amici e fra giorni? grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>