Pizza al cotechino

di Ishtar Commenta



Dite la verità: a poco più di un mese dopo il Natale avete anche voi in casa una confezione di cotechino ancora da aprire, non è forse vero? Bene, non fatemi sentire la sola a doversi liberare di tale alimento che in casa mia non è troppo gradito. Un consiglio a riguardo? Perchè non prepararci una pizza? Ok, l’idea non è mia ma l’ho appuntata qualche settimana fa a seguito di una puntata della Prova del Cuoco, e devo dire di averla trovata più che utile l’altra sera, quando finalmente l’ho fatto fuori!

Pizza cotechino

Pizza al cotechino


Ingredienti

1 kg di farina | 700 ml di acqua | 7 g di lievito | 12 g di sale | patate lesse | erbette amare | cotechino | castagne | finocchietto

Preparazione

  Impastare in una ciotola capiente la farina con l'acqua unendola poco per volta, lievito e il sale e lasciare lievitare il composto ottenuto all'interno del frigo per 24 ore.

  Il giorno seguente stendere l'impasto in una grande teglia unta di olio, coprirlo con delle patate lesse tagliate grossolanamente ed infornare il tutto a 250°C per circa 20 minuti.

  Tirare fuori dal forno la pizza e condirla con le erbette stufate, il cotechino già cotto, il finocchietto e le castagne grattugiate.

A parte gli scherzi, la pizza al cotechino è una preparazione da non sottovalutare da parte di chi non voglia gettare l’ennesima confezione nella spazzatura. Il suo sapore non è neanche così tanto forte, data la presenza delle patate che lo vanno di molto ad ingentilire, insomma, una pizza da provare, ne vale la pena. Io non ho utilizzato né il fiocchietto né le castagne, che non avevo in casa ma il sapore, a mio avviso, non ne ha risentito. Sullo stesso genere vi consiglio di provare anche la polenta pasticciata con cotechino e lenticchie e il cotechino in gabbia.