Il pasticcio di Natale, una ricetta della cucina siciliana

di Claudia 0



Il Natale ormai è diventato non solo una tradizione religiosa, ma un vero e proprio momento dell’anno in cui la cultura eno-gastronomica del nostro paese dà il meglio di sé! Non esiste regione italiana che non abbia i suoi piatti tipici sia per quanto riguarda i primi, che i secondi e tutti i vari contorni e infine i dolci. La Sicilia, che già tradizionalmente è ricca di ricette davvero molto gustose, non è da meno e come accade spesso nella cucina siciliana i piatti natalizi sono estremamente ricchi, quasi piatti unici, ben conditi e abbastanza elaborati da preparare. Eccone il perfetto ritratto: il pasticcio di Natale.

Il pasticcio di Natale


Ingredienti

600 gr. pasta di grano tenero lievitata | 400 gr. pomodori | 400 gr. ragù di polpa magra di maiale | 250 gr. ricotta | 300 gr. cime di broccoli lessate e soffritte | 100 gr. piacentino grattugiato | 1/2 bicchiere vino rosso | 1 cipolla | prezzemolo | 1 limone | olio d'oliva | sale e pepe

Preparazione

  Lavorare la pasta di pane insieme all'olio e al succo di limone, quindi stenderla e ricavare due dischi. Porre uno dei due dischi in una teglia unta, avendo cura di rialzare sulla teglia i bordi della pasta.

  Per il ripieno: soffriggere la cipolla tritata, quindi unire i pezzi di maiale magro e il prezzemolo. Unire anche i pomodori per fare il sugo del ragù, il vino rosso e aggiustare di sale e pepe. Una volta pronta tritare la polpa di maiale cotta.

  All'interno della teglia versare il ragù di maiale, adagiarvi poi sopra le cime di rapa soffritte, la ricotta e il formaggio piacentino grattugiato. Salare, pepare e ungere ancora con un filo d'olio.

  Ricoprire con il secondo disco di pasta, far combaciare perfettamente i due dischi premendo bene, quindi bucherellare la superficie.

  Cuocere il pasticcio a 180° fino a quando la superficie non sarà dorata. Portare in tavola ancora caldo.

In verità qui vi ho proposto una specie di versione più leggera, visto che non c’è l’aggiunta di pasta, cosa che rende questo pasticcio un piatto unico che potrebbe proprio essere consumato come unico pasto della giornata! Se volete inserirla nell’impasto vi basterà far lessare 400 gr. di maccheroni e mescolarli con il ragù di carne trita di maiale prima di inserire il tutto nella teglia foderata con la pasta di pane; poi continuate sovrapponendo le cime dei broccoli, la ricotta e il resto. Incredibilmente buona, anche se terribilmente pesante!

Un’altra dritta, sempre per rispettare la ricetta “originale”: ungere la superficie del pasticcio ancora caldo con olio o sugna prima di servire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>