Menù Natale 2012 a base di pesce

di Ishtar 0

E rieccoci quì pronti per aspettare un nuovo Natale. Come ogni anno, cerchiamo di darvi qualche suggerimento e spunto utile per la preparazione di un ottimo menù da servire nei giorni di festa. L’intento è quello di lasciarvi una serie di idee dalla quali attingere per creare da un lato un menù perfetto che risponda alle vostre esigenze ed ai vostri gusti e dall’altro che vi permetta di cucinare dei piatti succulenti con il minino sforzo, e, perchè no, con il minimo dispendio economico. Ecco un menù per il Natale 2012 a base di pesce.

Antipasto

Iniziamo con l’antipasto. Un classico sono le capesante gratinate. Risultano sfiziose ed invitanti, con una copertura semplice e croccante a base di pangrattato, prezzemolo, olio extra vergine di oliva e sale. Sono velocissime da preparare e nonostante non richiedano troppa abilità, sono quelle che spariscono dai vassoi per prime. Per andare più sul sofisticato (ed anche sul costoso, ammettiamolo) due antipasti tutti da scoprire: la tartare di salmone e le ostriche alla spuma di scalogno.

Primi piatti

Veniamo ai primi: uno che amo molto e che difficilmente non fa la sua comparsa sulla mia tavola natalizia sono i ravioli di pesce, con un delicato ripieno di cernia e ricotta. Credo che non sia necessario, in un menù ricco come può essere quello di Natale, proporre troppi piatti elaborati. Questi ravioli costituiscono un primo di tutto rispetto nonostante non siano accompagnati da un condimento troppo elaborato. Per quanto riguarda il secondo primo, se avete intenzione di proporne due assaggi, vi consiglio i tagliolini neri allo scoglio per fornire ai vostri commensali una scelta variegata.

Secondo

Per quanto riguarda i secondi, anche quì ne consiglio due: il dentice in intingolo di verdure, per chi non vuole rinunciare al gusto pur mantenendosi leggero, ed il branzino alla provenzale, ricco di sapori grazie alle erbe aromatiche utilizzate.

Dolce

Infine la parte che preferisco: i dessert. Immancabile sulla mia tavola è il tronchetto, quì nella versione con cioccolato e nocciola. Ma se volete sperimentare ecco tre proposte diverse per il ripieno.

Foto courtesy of Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>