Torta Pina Colada

di Redazione 2

torta-pina-colada

TEMPO: 2 ore e 45 minuti | COSTO: medio | DIFFICOLTA’: media

VEGETARIANA: SI | PICCANTE: NO | GLUTINE: SI | BAMBINI: SI/NO


Questa torta prende il nome e il gusto dalla famosissima bevanda alcolica Pina Colada. Gli ingredienti per preparare il cocktail, che poi sono gli stessi usati per la farcitura della torta, sono rum chiaro, latte di cocco e succo d’ananas, o anche ananas a pezzetti o tritato.

Questa bevanda è originaria di Porto Rico, è le sue prime preparazioni sembra risalgano agli anni ’60, anche se esistono alcune versioni senza latte di cocco già dagli anni ‘2o e pare che nei Caraibi, già intorno al 1950, si parlasse e si bevesse questo succo alcolico fatto da ananas, cocco e rum. Comunque sia nella Vecchia San Juan, ovvero un piccolo quartiere di San Juan, capitale di Porto Rico, esiste una targa in cui viene ricordata la creazione della prima Pina Colada.

Il cocktail va preparato nel blender (frullatore) utilizzando anche i cubetti di ghiaccio. Mettete 7-8 cubetti nel frullatore, poi inserite gli ingredienti in queste dosi: 2/10 di latte di cocco (o batida di cocco), 3/10 di rum chiaro, 5/10 di succo di ananas o circa 3 fettine di ananas. A questo punto frullare tutto, stando ben attenti a non far sciogliere completamente il ghiaccio. Versare poi il cocktail in un bicchiere a tulipano e guarnire con una ciliegia o con uno spicchio d’ananas. Ricordare bene che i frammenti di ghiaccio devono rimanere in modo che si sentano un po’ in bocca, e anche che se si utilizza la batida non cambierà il sapore, ma umenterà solo la gradazione alcolica.

A questo punto prepariamo anche la torta, che nessuno vi vieta di servire dopo una cena fuori o a casa, quando la notte avanza, proprio accompagnata dal suo cocktail d’origine.

Torta Pina Colada

Ingredienti per 12 persone:

90gr. di burro | 90gr. di zucchero | 2 uova leggermente battute + 1 rosso d’uovo | 100gr. di farina |  1 cucchiaino di lievito in polvere | 90gr. di noce di cocco essiccata | 2 cucchiai di maizena | 30gr. di zucchero | 30cl. di latte scremato| 125gr. di polpa di ananas tritata sottile | 1 cucchiaio di rum chiaro

LA PREPARAZIONE:

  1. Ungete e foderate con la carta forno due teglie basse di circa 20 cm di diametro. Accendete il forno a 180°.

  2. In una ciotola montate il burro con lo zucchero, poi amalgamate le due uova sbattute poco alla volta, aiutandovi con un cucchiaio di legno. Setacciate 90gr. di farina con il lievito in polvere, aggiungete anche  60gr. di noce di cocco e mescolate con cura con un cucchiaio di metallo.

  3. Sistemate il composto nelle due teglie, dividendolo in misura uguale e pareggiandolo. Mettete le teglie in forno per 20 minuti circa, tiratele fuori quando le torte saranno ben cresciute e risulteranno sode. Sformatele e fatele raffreddare senza togliere la carta forno.

  4. Mentre le torte sono in forno potete preparare la crema. In un ciotola mescolate i 10gr. di farina rimasta, lo zucchero, la maizena e il rosso d’uovo con la metà del latte, utilizzando un cucchiaio di legno. Fate poi bollire il latte rimasto e versatelo sul composto, dopo aver mescolato bene, versate tutto nella casseruola dove avete bollito il latte e fate cuocere a fuoco basso, mescolando di continuo, fino a quando la crema non si sarà infittita. Mettetela in una ciotola per farla raffreddare, coprendola con la pellicola trasparente, in modo che non si indurisca in superficie.

  5. Quando la crema sarà fredda mettetene metà in un’altra ciotola, e poi mescolate a una parte l’ananas tritato e all’altra il rum. Togliete la carta forno dalle torte, sistematene una su un piatto molto largo, spalmatela con la crema all’ananas e poi ponetevi sopra l’altra metà della torta. A questo punto cospargete la superficie e i lati del dolce, e poi ricoprite tutto con i 30gr. di noce di cocco essiccata che sono rimasti.

La quantità di rum utilizzata è davvero poca, quindi potete far mangiare questo dolce ai vostri bambini, a meno che non si tratti proprio di bambini molto piccoli. Al massimo mescolate un cucchiaio d’acqua al rum prima di versarlo nella crema, ma ripeto, se non sono proprio piccolissimi possono comunque assaggiare una fettina di questo dolce buonissimo e che sarà sicuramente di loro gradimento se amano il cocco.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>