Delizia al caffè

di Claudia 6

TEMPO: 2 ore e 15 minuti | COSTO: medio | DIFFICOLTA’: media

VEGETARIANA: SI | PICCANTE: NO | GLUTINE: SI | BAMBINI: NO


Il caffè. Tutti lo conosciamo, tutti lo beviamo, alcuni ne abusano, altri lo utilizzano per convenzione.Ti offrò un caffè” è una frase tipica della nostra società, a volte è il modo principale con cui ringraziamo un amico per averci fatto un piccolo favore, e comunque anche quando qualcuno viene a trovarci a casa, su invito o facendoci una sorpresa, dopo qualche minuto scatta “lo prendi un caffè?“.

Io non sono un’amante di questa bevanda, sono una gran golosa di cappuccino, caldo, freddo, con la schiuma, senza schiuma, in vetro, non ingrana la mia giornata senza una tazza di latte e caffè, però non sono una gran consumatrice di questa bevanda scura che ci tira su e ci unisce, in un certo senso, in rituali sociali. Forse è per questo che ho pensato di proporre alcune ricette di dolci al caffè, così da soddisfare gli amanti dell’aroma e anche chi, come me, ne può fare a meno ma ogni tanto ama provare quel sapore, ma non necessariamente in una tazzina!

Sappiamo tutti che ormai il caffè è anche uno stasus simbol, esistono manifestazioni a riguardo e ormai la sua preparazione è diventata una specie di gara creativa, ne esistono di mille varianti, dall’Irish Coffee, che ora è quasi un classico anche nel nostro paese, fino ad arrivare a mescolare aromi di ogni genere (fruttati, creme varie, nocciole, mandorle, peperoncino) per avere ogni volta un sapore sempre nuovo. Nella preparazione dei dolci invece è bene che il caffè sia classico, amaro, e magari anche ristretto! In questo mi saranno vicini sicuramente gli amanti del caffè originale, che credo non amino affatto tutti gli orpelli vari di cui parlavo prima!

Delizia al caffè

Ingredienti per 12 persone:

125gr. di margarina | 125gr. di zucchero di canna grezzo | 2 uova | 60gr. di farina integrale |  125gr. di farina | lievito in polvere | 1 cucchiaio di melassa scura | 1 cucchiaio di caffè molto forte | 15cl. di crema pasticciera al caffè | 2 cucchiai di zucchero a velo

LA PREPARAZIONE:

  1. Prima di procedere con la preparazione del dolce accendete il forno a 190° e ungete due teglie basse, con un diametro di 20 cm, o poco più o poco meno, e poi foderatene il fondo con la carta forno.

  2. Fate ammorbidire la margarina e poi lavoratela, con un cucchiaio di legno, in una terrina con lo zucchero di canna, fino ad ottenere un composto omogeneo. Aggiungete poi le uova e due cucchiai di farina integrale, procedendo in questo modo: un uovo, mescolare bene, un cucchiaio di farina, mescolare e poi così con il secondo uovo e un altro cucchiaio di farina.

  3. Setacciate la farina bianca con il lievito (pochissimo, la punta di un cucchiaino), e poi unite questa farina con la rimanente farina integrale. Aggiungete al composto di margarina, zucchero e uova e dopo aver mescolato accuratamente, sempre con il cucchiaio di legno, aggiungete anche la melassa e il caffè.

  4. A questo punto dividete il composto in due parti uguali nelle due teglie, livellandolo, mettete in forno per 20-25 minuti, tiratele fuori quando l’impasto sarà lievitato e risulterà sode. Fate raffreddare e sformate le torte capovolgendo le teglie.

  5. Sistemate una delle due parti di torta su un piatto da portata e poi spalmatela bene di crema pasticciera al caffè, copritela poi con la seconda torta e cospargete di zucchero a velo. La torta è pronta da servire e potrà poi essere conservata in frigo per qualche giorno.

Se volete decorare la torta potete utilizzare uno spiedino, d’acciaio o comunque di altri metalli, non un bastoncino di legno tipo stuzzicadenti. Scaldatelo sul fuoco fino a farlo diventare rovente e poi appoggiatelo sulla torta, lo zucchero a velo si scioglierà leggermente. Se fate questo lavoro formando dei quadretti o dei rombi (come quando stendete le striscie di pasta sulla crostata) la torta risulterà particolarmente bella da vedere e quindi da presentare a tavola. Se i segni saranno troppo scuri o marcati, spolverate con pochissimo zucchero a velo.

Commenti (6)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>