Carote caramellate di Cotto e Mangiato

di Ishtar 0



Le carote caramellate (dolci) rappresentano uno dei contorni più sfiziosi che abbia preparato nell’ultimo periodo. Ricetta vista preparare durante una puntata di Cotto e Mangiato, si tratta di una pietanza semplice ma diversa dal solito, pronta a portare un tocco di novità in tavola. Le carote intere caramellate, proprio come la ricetta prevede possono, comunque, anche essere tagliate a rondelle, a seconda del risultato si voglia ottenere.

Carote caramellate


Ingredienti

700 gr di carote piccole | 80 gr di zucchero di canna | 2 spicchi di aglio | succo di un'arancia | timo | zenzero

Preparazione

   Versare in una padella capiente l'olio, lo spicchio di aglio e del timo fresco.

   Aggiungere anche lo zucchero di canna, il succo di un'arancia e, per ultime, le carote raschiate e private delle estremità.

   Una volta ben scaldato il tutto abbassare la fiamma e proseguire la cottura per 15-20 minuti.

   Prima di servire le carote grattugiarle con dello zenzero e cuocere ancora fino a quando il sughetto si sarà ristretto.

In questo caso non è previsto l’utilizzo dell’aceto balsamico nè del miele ma di semplice zucchero di canna, perfetto per regalare quel tocco caramellato che tanto ci piace. Le carote caramellate di Cotto e Mangiato sono ideali per accompagnare diversi tipi di secondo piatto, sia a base di carne che di pesce. Non perdete la possibilità di conquistare i vostri commensali: spariranno dal piatto di portata nel giro di pochi minuti. Nel caso in cui non vi piaccia, omettete pure lo zenzero prima di servirle.

Provate anche:

Insalata di carote e mele

Carote saltate in padella, ricetta semplice

Carote bollite, tempo di cottura e come condirle

Carote al forno light, ricetta senza oli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>