Tagliatelle ai funghi e lenticchie

di Anna Maria Cantarella 0



Siamo abituati a pensare alla pasta con i legumi come a una specie di minestra ma le tagliatelle ai funghie e lenticchie è molto diversa. Ho trovato la ricetta su un mensile di cucina e ve la propongo perchè trovo che sia un’idea originale per preparare un  tradizionale piatto di tagliatelle. Pasta asciutta dunque e non una minestra. Del resto le lenticchie hanno una consistenza che le rende perfette anche senza brodo, insieme a una pasta lunga come le tagliatelle. Provate questa ricetta anche se vi piace la cucina vegetariana perchè può benissimo essere considerato un piatto unico, completo di proteine e carboidrati.

tagliatelle ai funghi lenticchie


Ingredienti

300 gr. tagliatelle fresche | 150 gr. lenticchie | 150 gr. funghi | 6 cucchiaio parmigiano grattugiato | uno scalogno | una costa di sedano | una carota | una cipolla | 4 cucchiaio olio evo | sale e pepe

Preparazione

  Pulite e tagliate a pezzi grossolani la carota, la cipolla e il sedano. Unite le lenticcie lavate e coprite tutto con acqua fredda. Portate a ebollizione e cuocete per 30-40 minuti. Salate solo verso la fine della cottura.

  Pulite i funghi e tagliateli a pezzetti. Rosolate lo scalogno con 3 cucch di olio evo e unite i funghi. Fateli saltare a fuoco vivo per 5 minuti. Salate, pepate e portate a cottura. Verso la fine della cottura aggiungete le lenticchie scolate.

  Cuocete le taglietelle in abbondante acqua salata con 3 cucchiai di olio. Scolatele ma lasciatele un po' umide e poi trasferitele nella casseruola del condimento. Completate con il parmigiano e servite.

Le lenticchie sono un alimento che mi piace molto in cucina, sia nelle minestre sia semplicemente nell’insalata di lenticchie. Sono un alimento nobile per la ricchezza dei nutrienti che apportano e hanno un contenuto proteico tale da offrire una valida alternativa alle proteine della carne, ma senza la presenza del colesterolo. Per preparare la pasta con lenticchie e funghi si possono utilizzare diversi tipi di lenticchie, di dimensioni varie e colori. La maggior parte delle varietà, comprese le lenticchie rosse, non hanno bisogno di essere tenute in ammollo ma se avete scelto una varietà di lenticchie a buccia spessa, è preferibile tenerle coperte d’acqua fredda per almeno 8 ore e poi cuocerle almeno due ore.
Per tutti gli altri tipi di lenticchie invece sono sufficienti 30-40 minuti di cottura.

Se volete qualche idea per delle minestre più tradizionali, vi suggeriamo la zuppa di farro e fagioli, la minestra di patate e carote e la zuppa di pomodoro e basilico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>