Pesto Party

di Pyondi 0

TEMPO: 45 minuti | COSTO: basso | DIFFICOLTA’: media

VEGETARIANA: SI | PICCANTE: NO | GLUTINE: SI | BAMBINI: SI

Pesto addicted uniamoci. C’è qualcosa di più meravigliosamente buono e profumato del pesto alla genovese? Una salsa veloce e facile da preparare, si adatta a tutte le stagioni, ottimo e versatile condimento non solo per la pasta.

Preparare il pesto a casa propria, oltre ad essere di una semplicità imbarazzante, è sicuramente economico e qualitativamente superiore ai prodotti da supermercato.

Il pesto ha anche la prerogativa di ispirare svariate e molteplici ricette, in aggiunta ai piatti tipici della tradizione ligure. Possiamo quindi lanciarci in sperimantazioni culinarie, mentre aspettiamo frementi il Campionato Mondiale di Pesto Genovese al Mortaio.

Andiamo dunque a introdurre l’esperimento di oggi, l’unione del sacro col profano: Muffin al Pesto.

Lo scopo di questa ricetta è fondere il profumo e il sapore deciso del pesto, con la fragranza e la leggerezza del muffin.

Unica accortezza: mentre cuoceranno, per tutta la casa si spanderà un odore di basilico tale, che improvvisamente sarete investiti dal profumo della primavera e del buon umore. Valutate voi se è il momento giusto per affrontare tutto ciò.

Muffin al pesto

Ingredienti per 4 persone:

1 uovo | 125gr. farina | 100gr. ricotta fresca | 80gr. parmigiano | 30gr. pinoli | 1 mazzetto di basilico | 1 spicchio aglio| 6 cucchiai d’olio | 1/2 bustina lievito di birra | Sale q.b.

LA PREPARAZIONE:

  1. In una ciotolina mescolare velocemente uovo, farina, parmigiano, ricotta e sale.

  2. Per chi ha tanta tanta voglia di sentirsi donna di casa, triturare il basilico, aglio e i pinoli su un tagliere con la mezzaluna.

  3. Per chi si sente già abbastanza emancipata, suggerisco di mettere basilico-olio-pinoli-aglio in un frullatore e schiacciare il pulsante ON.

  4. Unire i due composti, mescolare ancora un po’ e se il tutto non fosse abbastanza cremoso aggiungere un po’ di latte.

  5. Solo ora aggiungere la 1/2 bustina di lievito istantaneo. Versare negli stampini dei muffin e infornare a 200° preriscaldato, quando diventano di un bel colorino dorato sono pronti.

Per questa volta, visto la tanta fretta, ho usato il lievito di birra istantaneo, quella bestemmia che si vende in bustine e va aggiunto solo alla fine. Contro ogni aspettativa si è dimostrato una valida alternativa, buoni e leggeri, il risultato è garantito. Esperimento riuscito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>