I dolci con il forno a microonde: introduzione

di Redazione 4

dolci-al-microonde

Il forno a microonde è diventato ormai un alleato di tutti. C’è chi lo usa solo per scongelare e riscaldare, chi ormai ha imparato a utilizzarlo per cucinare non può farne a meno, chi è diffidente ma lo trova comodo e veloce. Comunque sia il forno a microonde può risultare un’ottima soluzione per sfornare dei dolci, anche per ricette che necessitano proprio di questa specifica cottura.

Innanzi tutto il microonde non cuoce solo più velocemente, ma può aiutare anche nella preparazione degli ingredienti, può ammorbidire la frutta o sciogliere il burro, ad esempio.

I risultati della cottura non sono identici a quelli del forno tradizionale, visto che il forno a microonde non può dorare nè rendere croccante la superficie di una torta. Un dolce preparato con ingredienti chiari  rimarrà chiaro. Anche usando degli accorgimenti, per cercare di scurire un po’ la superficie, come ad esempio utilizzare la melassa, la farina integrale o i datteri, non riusciremo mai ad avere una vera e propria crosta, però si potrà maschere il pallore. Questo è il motivo per cui le teglie che andranno nel microonde non devono mai essere infarinate, i residui di farina non risulterebbero come un bel bordo scuro, ma come uno strato scolorito e umido. Se proprio è necessario, se il tipo di dolce rischia di rimanere troppo attaccato alla teglia, di possono utilizzare delle briciole di biscotti.

Proprio per il discorso della crosta bisogna fare molta attenzione alla cottura. Visto che le superfici appariranno sempre umide la tentazione potrebbe essere quella di far cuocere ancora il dolce, e invece non bisogna assolutamente lasciarsi trarre in inganno. Il risultato sarebbe peggiore di quando dimentichiamo una torta nel forno classico, il dolce nel microonde si seccherebbe in un attimo, poco dopo il tempo di cottura prestabilito.

Per i rotoli invece, l’assenza di crosta è perfetta. Anzi, sarebbe quasi l’ideale cuocerli sempre e solo nel forno a microonde. Con il forno tradizionale quasi sempre bisogna ritagliare i bordi, che si sono cotti troppo, prima di arrotolare la pasta intorno alla farcitura. Il microonde invece non solo lascia l’impasto biondo, quindi anche esteticamente migliore per un rotolo (alla frutta o alla crema che sia), ma riesce a cuocerlo esattamente nel modo giusto, senza croste per l’appunto!

Per quanto riguarda le ricette proposte nelle prossime puntate di questa mini sezione dedicata ai dolci e al microonde dobbiamo tenere presente che ogni forno é diverso, e quindi lo saranno anche le temperature e le regolazioni. In generale, anche se troverete altre ricette in merito, alto indica il 100% della potenza, medio alto il 70%, medio il 50% e minimo il 30%, e quest’ultimo tendenzialmente si usa solo per scongelare. Importanti sono anche le istruzioni per girare le teglie, che troverete nelle ricette dei prossimi giorni, e che garantiscono una cottura e lievitazione uniforme. Se il vostro forno invece ha un grill girevole (e quelli più recenti per la maggior parte lo hanno), allora non tenete conto delle indicazioni sui giri.

Alla prossima puntata!

Commenti (4)

  1. penso che il forno a microonde sia un gran alleato per la cucina di oggi con dei tempi sempre molto pochi per dedicarcisi. Io lo uso molto spesso e dico a chi pensa che sia dannoso che è peggio il fumo, la droga e l’inquinamento ed altro ancora….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>