Pollo all’arancia: una ricetta semplice

di Anna Maria Cantarella 0



Dicono che sia una ricetta siciliana. Io non la conoscevo, ma posso confermare che noi siciliani amiamo mescolare i sapori della carne e del pesce con quelli degli agrumi, sia arancia che limone. L’abbinamento è in genere molto azzeccato, anche perchè gli agrumi oltre ad avere un profumo straordinariamente piacevole, hanno anche un’acidità che li rende perfetti per la marinatura. Il mio pollo all’arancia è una “prima volta”. Non lo avevo mai preparato a causa della mia diffidenza nei confronti del pollo, però sono soddisfatta di aver superato la mia ostilità per cucinare questa ricetta molto semplice, che ha richiesto solo 40 minuti di cottura in forno.

pollo all'arancia


Ingredienti

1 kg. pollo a pezzi | succo di tre arance | un rametto di rosmarino | 100 gr. olive nere | olio evo | sale e pepe

Preparazione

  Mettete il pollo a marinare in una ciotola con il succo di due arance, l'olio evo e il sale. Lasciatelo riposare per almeno 4 ore.

  Scolate il pollo e ponetelo in una teglia leggermente unta d'olio, facendo attenzione che i pezzi non si sovrappongano. Salate e aggiungete la marinata e il succo dell'ultima arancia.

  Distribuite sul pollo il rosmarino e le olive nere denocciolate. Lasciate cuocere in forno a 180° per 40 minuti, rigirando i pezzi ogni tanto,

  Sfornate il pollo e servitelo tiepido.

Il pollo è una delle cose che mangio con più diffidenza, quindi trovare una ricetta che ne smorzi il sapore e lo renda appetibile per me non è semplice. Il pollo all’arancia invece, è perfetto per chi ama le carni bianche, perchè sono più leggere, ma non vuole rinunciare a un sapore delicato ma intenso. Per ottenere il massimo del profumo e del gusto, l’ideale sarebbe tenere il pollo all’interno di una marinata a base di succo d’arancia, olio extra vergine d’oliva, sale e pepe, per almeno 4 ore. Diciamo che io l’ho messo nella ciotola la mattina e mezz’ora prima dell’ora del pranzo l’ho infornato. La carne resta umida e non si asciuga, nonostante con la cottura in forno si può correre questo rischio. Se poi volete accentuare un po’ i sapori, aggiungete alla marinata due dita di vino bianco secco. Il risultato è eccellente e se l’ho mangiato io, potete  fidarvi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>