Farro, orzo e quinoa: tutti pazzi per i cereali

di Ishtar 0

Non è un mistero il fatto che, negli ultimi anni, si sia assistito ad un interesse sempre maggiore da parte degli italiani nei confronti di un’alimentazione sana e variegata. Ciò viene confermato anche dal nuovo rapporto Nielsen che dimostra come, tra maggio del 2014 e maggio del 2015, in Italia si sia assistito ad un significativo aumento del consumo di cereali. Farro, orzo e quinoa rientrano così tra gli alimenti più cercati tra gli scaffali dei supermercati nell’ultimo periodo.

I cereali occupano un ruolo di tutto rispetto nell’ambito della dieta mediterranea. Pasta, pane e riso sono onnipresenti e, se consumati nella loro versione integrale, contribuiscono a migliorare la funzionalità intestinale.

Dal rapporto è emerso come il più amato tra i cereali sia il farro. I numeri parlano chiaro, superate le 2605 tonnellate vendute. Ricco in carboidrati, le sue proteine sono a basso valore biologico. Questo aspetto può essere migliorato abbinandolo ad un legume (provate, a questo proposito, la zuppa di farro e fagioli). Versatile ed appagante, il farro si presta a tutta una serie di utilizzi in cucina. E’ ottimo, ad esempio, nelle insalate, come quella con i pomodorini o con i gamberetti.

Anche le richieste di orzo sono sempre maggiori. E’ disponibile, in commercio, in diverse varianti. Decorticato, integrale e perlato sono quelle più diffuse. Come il farro, anche l’orzo trova diversi impieghi in cucina, spesso anche come sostituto del riso. Provatelo nell‘orzotto all’orata affumicata, primo gourmet, o nella zuppa d’orzo alla trentina.

Un cenno merita, infine, la quinoa che registra il risultato più strepitoso. Altamente proteica e priva di glutine è considerata uno degli alimenti più sani. È bene chiarire come la quinoa, in realtà, non sia un cereale bensì una pianta appartenente alle Chenopodiaceae, della quale si consumano i chicchi. Si presta, in ogni caso, alla preparazione di piatti salutari come la quinoa con ceci e piselli e le crocchette di quinoa e patate.

Photo Credit | Thinstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>