Buono come primo e piatto unico: linguine con pollo e asparagi

di Claudia 0



Un primo piatto tante volte diventa un piatto unico. La maggior parte degli italiani, divisi tra quelli che pranzano fuori e tra chi invece mangia a casa, consumano un primo piatto, un piatto di pasta, a pranzo, per poi aggiungere un secondo e un contorno la sera per cena. Questo tipo di alimentazione può di certo andare bene, soprattutto se magari il pranzo viene anche integrato con delle verdure, e se la frutta fa parte della nostra giornata come spuntino o a colazione. Ma cosa fa di un primo piatto un vero piatto unico?

Un piatto unico è un piatto completo, e non si deve ricorrere necessariamente a preparazioni abbondanti o pesanti per averne uno. Queste linguine (che a vostro gusto possono anche diventare spaghetti o tagliatelle) condite con un sugo composto da pollo (carne), asparagi (verdura) e gorgonzola (formaggio), diventano un piatto ricco e sostanzioso, un vero piatto unico! Il mix è più che riuscito, goloso e cremosissimo!

Linguine con pollo e asparagi


Ingredienti

500 gr. linguine | 400 gr. petti di pollo | 400 gr. asparagi | 130 gr. gorgonzola | 100 gr. panna | burro | parmigiano | prezzemolo | cipolla | noce moscata | peperoncino

Preparazione

  Tagliare a striscioline il pollo. Sbollentare gli asparagi per 4 minuti, scolarli, tagliarli per il verso della lunghezza e metterli da parte.

  Sciogliere una noce di burro in una padella antiaderente e cuocere 2 cucchiai di cipolla per 3 minuti (quella congelata "già pronta" è perfetta, altrimenti tagliate una cipolla a quadratini e andrà benissimo), aggiungere i petti di pollo e cuocere per 4 minuti. Unire gli asparagi, cuocere per 3 minuti, aggiungere la panna, il gorgonzola tagliato a dadini, la noce moscata e il peperoncino a piacere, amalgamare. Regolare di sale.

  Cuocere la pasta in abbondante acqua salata, scolarla al dente e farla saltare con il sugo per 2 minuti, unendo anche un bicchierino d'acqua di cottura. Profumare con prezzemolo e parmigiano grattugiato.

Potete utilizzare sia la panna da cucina che la panna da montare. Quest’ultima contiene più grassi, ma risulta più fine e più gustosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>