Pane senza impasto? Si può con il no knead bread

di Ishtar 5

Si può davvero ottenere un pane senza impastare, e non è uno scherzo, anzi vi dirò che i risultati sono ottimi. Non ci credete? Il no knead bread, letteralmente pane senza impasto, sta impazzando per il  web. Basta fare una rapida ricerca per trovare decine di risultati che vi rimanderanno a link di gente che ha già provato a prepararlo con tutte le impressioni favorevoli. Se siete alle prime armi con la panificazione questo è il pane che fa per voi, con poco sforzo e con poca manualità sfornerete una pagnotta fumante. La caratteristica di questo pane consiste nel fatto di prevedere una quantità davvero ridotta di lievito e di essere caratterizzato da un impasto molto umido. Una lunga lievitazione fa il resto. Ad onor del vero la ricetta fu inventata un paio di anni fa a New York.

No knead bread

500 g di farina (preferibilmente una farina di forza)
2,5 g di lievito di birra fresco (o 1 grammo di lievito di birra liofilizzato)
1 cucchiaino abbondante di sale
350 ml d’acqua tiepida

Sciogliere il lievito nell’acqua tiepida. In una ciotola grande mescolare la farina col sale. Unire l’acqua col lievito, mescolare velocemente con le mani o con una forchetta. L’impasto è molto morbido e appiccicoso. Coprire la ciotola con un foglio di pellicola e lasciar lievitare l’impasto a temperatura ambiente (circa 20°C) dalle 18 alle 24 ore. Il giorno dopo l’impasto sarà aumentato di volume e apparirà come un blob molliccio e alveolato. Rovesciare il blob su un piano abbondantemente infarinato. Spolverarlo con altra farina, quindi tirare quattro lembi di impasto e ripiegarli su se stessi. Coprire con un foglio di pellicola e lasciar riposare per circa 15 minuti. Trascorso questo tempo cospargere la superficie dell’impasto con semini a piacere (sesamo, girasole, zucca, papavero etc.), semolino o polenta. Trasferire l’impasto o in una ciotola (che andrà coperta) o in un canovaccio (in cui l’impasto verrà arrotolato) e far proseguire la lievitazione per altre due ore. Pre-riscaldare il forno a 230°C e mettervi dentro a riscaldare una pirofila dai bordi alti e col coperchio . Rovesciare il blob nella pirofila bollente. Coprire col coperchio e infornare per circa 30-40 minuti sempre a 230°C. Rimuovere il coperchio e continuare la cottura per altri 10-15 minuti. Sfornare e lasciare raffreddare prima di tagliarla.

photo courtesy of Jocelyn | McAuliflower

Commenti (5)

  1. Ciao!
    Vorrei sapere quale sarebbe la farina di forza ,la 0 ?
    Non sonno Italiana,scusate per il mio Italiano !!
    Mi piace molto il blog e le ricette sono buonisime!!
    Grazie !! 🙂

  2. @ candela:
    Ciao! La farina di forza è contraddistinta dal fatto di essere ricca di glutine che permette di assorbire meglio i liquidi e di favorire la lievitazione. La farina 0 va benissimo, ma anche la farina manitoba. Buona giornata!

  3. GRAZIEEEEEE !!! ho tutte due ma non sapevo il termine “di forza” . 😉 Buona giornata anche a te!

  4. Provata la ricetta del pane senza impasto,risultato discreto,mi è risultato un pò pesante,forse il motivo è che ho adoperato lievito madre al posto di quello di birra,anche se ho raddoppiato le dosi,riprovero.

  5. @ Renato:
    Ciao Renato, si, può dipendere anche dall’utilizzo del lievito madre, ma tieni conto che dipende proprio dal tipo di impasto. Facci sapere 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>