Crepes alla ricotta con fonduta di formaggi

Crepes ricotta fonduta formaggi

Ieri mattina mi sono svegliata con questa idea in testa: preparare delle crepes alla ricotta con fonduta di formaggi. Non so da dove mi sia venuta, fatto sta che la prima cosa che ho pensato di fare è stata quella di andare a comprare della ricotta fresca così da poterne preparare il ripieno. Fare le crepes è un gioco da ragazzi, anche se, se non le prepari per diverso tempo perdi un po’ la mano, soprattutto nel momento della cottura, chissà perchè le prime mi vengono sempre o troppo cotte o troppo crude. Comunque, aldilà di questi dubbi esistenziali, ecco qualche dritta per la ricetta in questione.

Gnocchi di patate con fonduta di formaggi

Gnocchi patate fonduta formaggi

Mangio molto spesso gli gnocchi, mi piace alternarli agli altri primi per i miei pranzi. Li trovo un’ottima alternativa per chi, pur amando la pasta, non vuole mangiarla tutti i giorni. I condimenti preferiti sono la semplice salsa di pomodoro con una valanga di parmigiano grattugiato, i piselli con la pancetta e pochi altri. Una delle ultime volte ho provato gli gnocchi di patate con la fonduta di formaggi. Ottima scelta direi, la fonduta avvolge gli gnocchi in maniera esemplare, il tutto accompagnato da prezzemolo fresco.

La fonduta di formaggio da In cucina con Ale

 fonduta formaggio cucina ale

Non avevo mai provato a preparare la fonduta di formaggio. In realtà non so perchè considerato il fatto che io sia una vera e propria divoratrice di formaggi. Forse quello che mi ha colpito di questa ricetta, di Alessandro Borghese direttamente dalla sua trasmissione In cucina con Ale, è il fatto che il formaggio venga messo a fondere dentro il vino bianco. Insomma, ho sempre visto ricette in cui questa operazione veniva effettuata con il latte, ma tant’è che ho voluto provarla.

Anello di riso integrale con pere e formaggio

formaggio e pere

Per questa ricetta utilizziamo il riso integrale, buonissimo e davvero poco utilizzato nella nostra cucina. Vi dò subito un piccolo consiglio per la cottura, ottimo per questa ricetta ma non solo. Per accorciare i tempi di cottura del riso integrale si può procedere ammollando il riso per qualche ora dopo averlo perfettamente sciacquato, in modo da togliere eventuali polveri o impurità. Utilizzare poi l’acqua dell’ammollo per la cottura, in modo che non vadano dispersi i preziosi micronutrienti contenuti in questo cereale.

Sicuramente ci avrete già pensato anche voi, ma vi sottolineo la presenza in questa ricetta dell’ormai famosissima combinazione di ingredienti, formaggio e pere, che ormai troviamo in tutta Italia e in vari piatti e preparazioni, come già detto anche in precedenza anche la pizza, formaggio e pere, o nello specifico, gorgonzola e pere, è diventata ormai famosissima!

Fondue di formaggio alla Valdaostana, l’aperitivo “sociale”

Avete invitato degli amici a cena ma non sapete cosa preparare? Siete in cerca di un’idea originale e divertente? Eccola servita: una bella fondue di formaggio! E’ un piatto tipico della Valle d’Aosta, del Piemonte e della Svizzera e si presta a numerose varianti: il tipo di formaggio, la presenza del vino e cosa inzuppare cambia a seconda della regione o della vostra fantasia.

Per prepararla in Svizzera viene usato un tegame ad hoc, il caquelon, che può essere in ceramica, ghisa o terra cotta, e viene posizionato sopra una fonte di calore. Potete usufruire comunque della casseruola che usate per la bourguignonne di carne, la mia ad esempio è in acciaio, di quelle che si trovano comunemente in commercio, con una piastra elettrica su cui appoggiarla per cuocere direttamente in tavola.

I formaggi da fondere sono a vostra discrezione, se ne calcolano in genere 200 grammi a testa. Io uso emmenthal, groviera e toma piemontese, ma vanno bene anche la fontina, lo svizzero Vacherin o il francese camembert.