Un secondo piatto fresco e originale: l’insalata aragonese

di Claudia 0



L’insalata. Troppo spesso interpretata solo come contorno è invece un piatto che può contenere tantissime sfumature e può essere arricchito in modi molto diversi. Innanzi tutto le insalate con la carne e con il pesce sono squisite, pensiamo all’insalata di pollo oppure a quelle con i gamberetti, non solo possono essere un secondo piatto e contorno, tutto compreso, ma arricchendole in modo completo, con foglie verdi e pomodori, uova, anche patate, insomma ci ritroviamo di fronte a un pasto vero e proprio!

A parte queste derivazioni ecco che possiamo ritrovarci anche di fronte ad insalate come questa aragonese, lattuga, pomodori, olive e peperoni, ma ecco comparire uova e prosciutto, e così l’insalata diventa una cena, secondo piatto che basta a se stesso. Vado a sottolineare la presenza del prosciutto serrano, uno dei caratteristici prosciutti prodotti in Spagna, di lavorazione artigianale e dal sapore assolutamente inconfondibile. Chiaramente non è così facile trovarlo, quindi potrete sostituirlo con delle fette di prosciutto tagliate piuttosto spesse e che ridurrete poi a dadini o a listarelle, come indicato in ricetta, e il risultato sarà probabilmente meno iberico e più nostrano, ma sempre buonissimo!

Insalata aragonese


Ingredienti

6 uova | 1 lattuga | 2 peperoni verdi | 4 pomodori | 150 gr. olive nere | 200 gr. prosciutto serrano | 3 cucchiaio aceto di sherry | 5 cucchiaio olio d'oliva | sale

Preparazione

  Mettere le uova in acqua bollente per una decina di minuti.

  Nel frattempo lavare e asciugare l'insalata, quindi tagliare le foglie nella misura che preferite. Lavare e tagliare i peperoni a listarelle sottili; lavare i pomodori, eliminare i piccioli e tagliarli in 8.

  Sistemare le foglie di insalata su un vassoio da portata. Distribuire sopra di esse i peperoni, i pomodori e le olive. Togliere le uova dall'acqua e sgusciarle, lasciarle raffreddare un po' e tagliarle in 4. Tagliare anche il prosciutto a listarelle.

  Distribuire anche uova e prosciutto sul letto di insalata, condire con sale, olio e aceto di sherry.

L’aceto di Sherry, che come l’aceto di vino è ottenuto dalla bevanda di cui porta il nome, è un tipo particolare di aceto, piuttosto prelibato e costoso, dal sapore dolciastro. Se non lo avete e non riuscite a trovarlo potete provare a sostituirlo con quegli aceti un po’ dolci, come quello di miele o di mele.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>