Pastasciutta alla paesana

di Claudia 4

null

 TEMPO: 1 ora e 15 minuti | COSTO: medio | DIFFICOLTA’: difficile

VEGETARIANA: NO | PICCANTE: SI | GLUTINE: SI | BAMBINI: SI


Questo piatto è adatto a chi non ha lo stomaco debole, e anche a chi non ha problemi di digestione! Risulta particolarmente nutriente, visto che abbina non solo pasta e pane nello stesso piatto, ma poi li unisce con due formaggi, il cavolfiore, la pancetta, che è sempre perfetta quando si tratta di insaporire un primo piatto, e infine i wurstel.

Questi ultimi non sono un alimento della nostra tradizione, e in cucina tendiamo a utilizzarli principalmente “da soli”, come secondo accompagnati con verdure o patate fritte, nei panini, e invece sono ottimi da usare anche nella preparazione di primi piatti, come in questo caso.

Ma tornando alla nostra pastasciutta alla paesana, va inoltre detto che non è adatta per bambini piccoli, perché risulterebbe troppo pesante, e anche a chi ha il palato un po’ troppo delicato, visto che ha un sapore molto deciso, e infatti il nome della ricetta risulta parecchio eloquente, dà proprio la sensazione di un qualcosa di genuino, saporito, che sazia e delizia, ma a cui portare anche un certo rispetto, perché è più forte e saggio di noi!

Pastasciutta alla paesana

Ingredienti per 4 persone:

 350gr. di pasta corta rigata | 1 fetta di pancetta di circa 100gr. | 50gr. di burro | 1 mozzarella | 3 wurstel medio-grandi | 1 cavolfiore di media misura | 2 fette di pane casereccio | 2 spicchi d’aglio | mezzo peperoncino piccante | 5 cucchiai di grana | olio, sale, pepe q.b.

LA PREPARAZIONE:

  1. Il cavolfiore e la pasta devono essere cotti nella stessa acqua ed essere pronti nello stesso momento. Sicuramente non è facile calcolare il tempo di cottura, volendo si può fare in questo modo: far cuocere prima il cavolfiore, scolarlo e poi cuocere la pasta nella stessa acqua, e un minuto prima di toglierla dal fuoco aggiungere di nuovo il cavolfiore e scolare tutto insieme.


  2. Mentre si preparano pasta e cavolfiore tagliare i wurstel a fettine, tagliare poi a cubetti il pane e la pancetta. Far soffriggere in una padella cinque cucchiai di olio, la pancetta, il peperoncino e gli spicchi d’aglio.


  3. Quando l’aglio si sarà colorato e il grasso della pancetta sarà ben sciolto aggiungere i wurstel e i quadretti di pane e continuare a far rosolare il tutto amalgamando bene.


  4. Tagliare a dadini la mozzarella e metterla in una terrina insieme al grana e al burro. Quando il cavolfiore e la pasta saranno pronti, dopo averli scolati, metterli in questa terrina e dare una prima mescolata vigorosa.


  5. Aggiungere un pizzico di pepe, togliere dalla padella gli spicchi d’aglio e il peperoncino e aggiungere questo soffritto di pancetta, wurstel e pane, dare una seconda mescolata e servire ben caldo.

Questo primo è da considerarsi anche come piatto unico vista la quantità di condimenti e ingredienti presenti nella ricetta. Il consiglio principale sarebbe quello di abbinarlo con un vino casereccio, di quelli prodotti nelle cantine da amici o conoscenti, che sia bello forte, in grado da sostenere il sapore massiccio della pastasciutta alla paesana.

Commenti (4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>